Alto

Pensierino del giorno 2007 - 2008 - 2009 - 2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2015 - 2016 - 2017

2017  torna su

Pensierino del 2 novembre 2017

Io sono per la libertà di opinione di chiunque, ma un conto sono le opinioni, un conto le inesattezze. Ogni tanto c’è chi generalizza mischiando fascismo e comunismo dimenticando che l'ultima guerra è stata vinta da un'alleanza tra le democrazie occidentali e l'Unione sovietica comunista, contro il fascismo italiano, il nazismo tedesco e il militarismo giapponese. l'Unione sovietica ha lasciato 20 milioni di morti nei campi di battaglia europei. Tant'è che gli alleati occidentali hanno riconosciuto unanimemente (in primis il ferreo anticomunista Churchill) che la guerra in Europa sia stata vinta solo grazie all'Urss.

In Italia c'è stato un Partito Comunista, diverso da quello russo, che ha contribuito alla Lotta di Liberazione, alla stesura della Costituzione e al raggiungimento di un benessere sociale che è andato scemando solo dopo il disfacimento di quel Partito.

Pensierino del 7 settembre 2017

Quando entri in un negozio per comperare un ago, un commerciante te lo vende, un buon commerciate ti vende una macchina da cucire un ottimo commerciante ti vende l’ago facendotelo pagare come una macchina da cucire, il migliore ti convince anche che lo sia.

Pensierino di martedì 20 giugno 2017

Come si può scrivere un pensierino su quello che è successo coi voucher? Aboliti per evitare il referendum rimessi il giorno dopo. L'unica cosa sensata l'ha detta Bersani, peccato che è tra quelli che hanno permesso che venissero reintrodotti: "il lavoro precario deve costare di più di quello regolare".

Pensierino di martedì 30 maggio 2017

Al di là dell’effetto placebo e del naturale risolversi di alcune patologie, se l’ acqua mantenesse la memoria delle sostanze con cui viene in contatto, quanta merda mangeremmo ad ogni sorsata?

Pensierino di venerdì 26 maggio 2017

Non sarà il caso di cominciare a dire che non basta fare le cose, ma bisogna anche farle bene?

Una legge del 2001 prescrive che i posti della dirigenza pubblica sono riservati a chi ha la cittadinanza italiana, quindi è la nomina di dirigenti stranieri ai beni culturali, se non hanno la cittadinanza italiana, che è illegale, non il far rispettare la legge; volendo, chi ha il potere di farlo, può sempre cambiare la legge, ma non può scandalizzarsi se qualcuno vuole farla rispettare!

Pensierino di giovedì 20 aprile 2017

Trovo molto giusto quanto ha scritto oggi Mattia Feltri su “La Stampa”

 “La scuola non informa, istruisce. Quindi meno babilonesi e più attualità è una sciocchezza, perché se non si studiano i babilonesi non si capisce il Medio Oriente di oggi, se non si studia Odino non si capiscono nazismo e razzismo, se non si studia Pericle non si capiscono i fondamenti della democrazia, se non si studia Giustiniano non si capisce il diritto come scienza umana dell’Occidente.”

Pensierino di giovedì 6 aprile 2017

Sdegno internazionale su tutti i media per quanto avviene in Siria: ma una domanda “sorge spontanea”: chi combatte veramente l’ISIS e chi fa finta di combatterlo, ma ha tutto l’interesse che le guerre prosperino perchè vende armi in generale e armi chimiche in particolare, ai contendenti? e chi ha interesse a destabilizzare intere zone del Pianeta?...

Pensierino di mercoledì 22 marzo 2017 di Pierluigi Bersani su La Stampa

«Vedo nelle sue parole lo sberleffo: lui non sarebbe arrivato al Lingotto se qualcuno non avesse sventolato la bandiera rossa. Non accetto la presa in giro, soprattutto da chi non ha titoli»

Pensierino di martedì 14 febbraio 2017

Da osservatore esterno mi permetto di notare che la divisione del PD non è tra ex DC ed ex PCI, la divisione è tra chi ha memoria della cultura che insegnavano quei due Partiti e chi non l’ha. Il problema è che mentre nel secondo campo c’è Matteo Renzi, nel primo non c’è una figura politica in grado di esserne alternativo, per carità “bravi ragazzi”, ma nessuno ha il carisma necessario

Pensierino di martedì 31 gennaio 2017

E’ possibile lasciare che il dibattito all’interno del campo che dovrebbe essere della sinistra avviene tra chi bombardò la Bosnia e chi ha abolito l’articolo 18 e ha cercato di stravolgere la Costituzione? E poi si meravigliano se vincono i 5 Stelle!

Pensierino di venerdì 6 gennaio 2017

Ragazzi di vent'anni, con una schiena così, non devono scappare dalla guerra, devono farla per portare libertà, democrazia e lavoro nel proprio Paese.

2016 torna su

Pensierino di martedì 13 dicembre 2016

...ancora Poletti al lavoro! Quello che per andare in pensione devi fare un prestito per venti anni con le banche e un’assicurazione (vorrai mica morire prima di averlo saldato!) adesso farà una legge che bisognerà pagare l’affitto e il condominio per il posto di lavoro che si occupa….

Pensierino di mercoledì 7 dicembre 2016

Renzi ha perso e se ne va portandosi via il pallone! A noi restano i danni che anche questo governo ci ha lasciato (fosse il primo!) l'unica soddisfazione è che abbiamo salvato al Costituzione da una riforma che la avrebbe mortificata.

Ora pronti a lottare per i referendum di primavera!

Pensierino di giovedì 11 agosto 2016

Ci sarebbero tanti motivi, di varia natura, per essere contrari alla riforma della Costituzione, ma io voterò NO semplicemente perché i cambiamenti proposti sono peggiorativi, non migliorativi, del testo vigente.

Pensierino di giovedì 28 luglio 2016

"Quando parlo di guerra parlo guerra sul serio, non di guerra di religione. C'è guerra per interessi, soldi, risorse della natura, per il dominio sui popoli. Questi sono i motivi. Qualcuno parla di guerra di religione, ma tutte le religioni vogliono la pace. La guerra la vogliono gli altri, capito?".

Incredibilmente devo citare il Papa, ma quali altre parole potrebbero essere contro le guerre come queste? Poi potremmo sempre chiederci come mai ci sono i cappellani militari, perchè non insorge quando i presidenti degli Stati Uniti o altri dichiarano che "...Dio è con noi!" ecc. ma questa affermazione è già un buon inizio.

Pensierino di mercoledì 15 giugno 2016

Questa mattina ho visto un bel ragazzo giovane, alto, di colore, col cappello in mano ad un angolo di strada. Non mi ha fatto tenerezza, mi ha fatto rabbia, gli avrei voluto dire: "non ti vergogni? hai rischiato la vita per finire ad umiliarti così, il bene più prezioso che è la propria vita dovrebbe essere messo in gioco per cause ben più importanti, come portare la pace, il lavoro, la giustizia nel proprio Paese...".  Poi il pensiero è andato ai Partigiani che hanno lottato e sono morti per ottenere la pace, il lavoro, la giustizia nel proprio Paese, e mi sono vergognato io, perchè non sono stato in grado di difendere quello che Loro hanno conquistato.

Pensierino di martedì 7 giugno 2016

In una società democratica i simboli religiosi non dovrebbero essere ostentati negli uffici e servizi pubblici, scuola in primis. Un ufficio pubblico è infatti un bene comune, deve appartenere a tutti. Laddove si esibisca o campeggi un simbolo di appartenenza religiosa, quello spazio non è libero per coloro che non vi si riconoscono.

Che i simboli religiosi consentiti siano più di uno non cambia nulla: una prevaricazione plurale sempre prevaricazione resta.

Pensierino di martedì 15 marzo 2016

A breve si svolgeranno le elezioni amministrative. Lo spettacolo a cui stiamo assistendo per la scelta dei candidati è sconfortante.

Il fatto che si voti non è sufficiente a caratterizzare una democrazia, come non lo è "vincere" se i voti ottenuti rappresentano un numero irrisorio di votanti.

Pensierino di martedì 19 gennaio 2016

Nuove norme sulla Pubblica Amministrazione allo studio del Governo.

Non amo le scommesse, ma sono pronto a farne una: i "fannulloni" potranno continuare a stare tranquilli (le norme per contrastare i truffatori ci sono già) saranno problemi per chi non si sottomette alle angherie del "potente" di turno.

2015 torna su

Pensierino di martedì 15 dicembre 2015

Le sentenze si applicano, non si discutono....ma...

Non mi appassiono particolarmente alla cronaca nera, quindi non la seguo, quindi il mio giudizio rischia di essere superficiale, ma la decisione della Corte di Cassazione (e l'iter che l'ha preceduta) sul processo del delitto di Garlasco mi ha lasciato di stucco, sembrerebbe che il principio ispiratore sia: "poche prove, poca pena" principio che non centra nulla col concetto di giustizia.

Parigi, 13/11/2015 - Ormai ci siamo:

1) non aver risolto il problema Israeliano-Palestinese ha consegnato la giusta lotta per la liberazione del popolo palestinese all’estremismo islamico.

2) l’aver istituito stati nazionali “tirando righe nel deserto” senza rispettare le sensibilità e le diversità, locali, magari dopo essersi macchiati di efferati delitti in nome della conquista coloniale, ha creato mostruosità amministrative.

3) la presunzione di esportare la libertà con le armi ha permesso di sconfiggere dittatori, certamente sanguinari, ma che riuscivano a mantenere un equilibrio tra fazioni contrapposte, senza sostituirli con forme di convivenza civili.

4) aver pensato di risolvere situazioni imbarazzanti armando ora una ora l’atra fazione senza capire la pericolosità di tale agire.

5) ...ma sarebbe da mettere al primo posto: lasciare che i popoli si macellino tra di loro e continuare a fare affari sul loro sangue.

Pensierino di venerdì 13 novembre 2015

E’ solo questione di reciprocità.

Quando si parla di integrazione, la mancanza di reciprocità vanifica ogni slancio di comprensione: per molti musulmani, l’esistenza di altre culture genera disagio o insofferenza, per un occidentale, credente o ateo che sia, non rappresenta un problema, ma dimostra “diversità culturale” non “superiorità culturale”; rinunciando alla propria libertà, il problema non lo si risolve, lo si aggira creando reciproca diffidenza.

Pensierino del 27 ottobre 2015 di Ettore Capri - Professore ordinario presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore da: http://www.huffingtonpost.it

"Tutto il mondo vegetale e animale del nostro pianeta è potenzialmente tossico. È solo il modo di selezionarlo, coltivarlo, cucinarlo, trasformarlo e utilizzarlo secondo una dieta corretta che lo rende non solo buono da mangiare, ma anche piacevole ed essenziale alla nostra vita sociale."

Pensierino del 12 ottobre 2015

"La fiducia è una cosa seria..." iniziava così una vecchia pubblicità, quindi non metterei nulla di mio sul fuoco per nessuno, però mi sembra che Marino, il sindaco o ex sindaco di Roma sia una "brava persona" e temo vogliano fargli pagare non tanto il fatto di aver denunciato il malaffare che impregnava la Capitale, quanto non averlo perpetrato inimicandosi, inoltre, l'ecosistema politico-amministrativo marcio che ne era il brodo di coltura. 

Pensierino del 9 settembre 2015

Penso che tutte le religioni, come scrive il vecchio Marx, siano l'oppio dei popoli perchè prospettando l'illusoria felicità futura impediscono di esigere, nell'immediato, condizioni di vita decenti.

Le religioni spesso diventano non solo regolatrici della vita privata, sociale e politica dei propri adepti, ma strumento di sottomissione alla volontà del dio e fondamento dello Stato nazionale. Quello che è ancor più inaccettabile è che, in alcuni casi, chi è fuori da quel contesto perde lo status di "essere degno di vivere".

Pensierino savonese del 12 agosto 2015

C’è una cosa che non capisco dei miei concittadini: sono pronti a contrastare (spesso con successo) tutto quanto comporta lavoro e posti di lavoro, pronti a girarsi dall’altra parte quando si tratta di speculazioni improduttive.

Contro i palazzoni anche sulla spiaggia, in controtendenza con ogni sensibilità ambientale, solo qualche labile lamento, contro porticcioli, fabbriche, traffici marittimi barricate. I problemi ambientali non si risolvono vietando attività produttive, ma esigendo che vengano realizzate nel rispetto delle norme e della salute delle persone.

Pensierino del 11 agosto 2015

Sono allibito, a leggere la vignetta da Staino: IL SENATO INTATTO L'HANNO IDEATO I PADRI FONDATORI, DELLA REPUBBLICA, QUELLI CHE HANNO FATTO LA RESISTENZA E, SOPRATTUTTO QUELLI CHE NON SONO ARRIVATI VIVI AL 25 APRILE!

I "ritocchi" a quanto sancito dalla lotta di liberazione li vogliono chi non hanno digerito l'esito di quella guerra: avviene come con l'articolo 18: visto che non sono riusciti a cambiarlo, nonostante la maggioranza "bulgara" di Berlusconi, si affidano ad un governo fantoccio, ma sia la linea sia i voti sono garantiti. Il problema è che gli italiani impazziscono per i fantocci, ma tu, Staino, svegliati! non posso credere che sei in malafede, quindi svegliati!

Pensierino del 16 luglio 2015

democrazia è un concetto delicatissimo: è un sistema di governo di qualsiasi comunità in cui la sovranità è esercitata, direttamente o indirettamente, dall'insieme delle persone e, al momento di prendere una decisione, la maggioranza prevale, ma questa prerogativa spesso diventa prevaricazione, infatti nell'antica Grecia la parola democrazia nacque come espressione dispregiativa voleva dire, pressappoco, "dittatura della maggioranza".

Pensierino del 16 luglio 2015 di Gramellini da "LA STAMPA"

...il guaio di chi vive circondato da servi è che si illude di essere un signore.  

Pensierino del 9 luglio 2015

A cosa serve questa Corte Costituzionale composta da alcuni che sono stati gli artefici dell’attuale disastro italiano e fanno sentenze in base ai soldi che ci sono in cassa e che il Governo può non rispettare.

Pensierino del 20 maggio 2015

Il merito, che idiozia!

Il merito già è un concetto "scivoloso" in un mondo giusto, figuriamoci in quello corrotto in cui viviamo, in cui l'unico merito che conta è essere figli di... o tirapiedi di...

"devono andare avanti quelli scelti in base al merito!" ... e gli altri? mi ricorda tanto la "selezione" hitleriana...

Pensierino del 24 aprile 2015

Il gatto e la volpe (ricordando Pinocchio)

Continuano a "menarcelo" con la pensione integrativa, ma a noi che si siamo fidati dell'INDAP e dell'INPS ora ci raccontano che non ci sono più soldi; come è possibile fidarsi di fondi che oggi promettono, ma tra quarant'anni che fine avranno fatto fare ai nostri/vostri soldi?

Pensierino del 11 aprile 2015

Il nazismo pianificava il dominio di una razza, mentre il comunismo persegue la fine dello sfruttamento dell’uomo sull’uomo. Chi vorrebbe metterli sullo stesso piano è in malafede, non vi fidate.

Pensierino del 11 marzo 2015

E' assurdo che adesso, rispetto a un lavoro che ha accompagnato tutti per tutta la vita, si voglia contrapporre come valore aggiunto il fatto di cambiarlo o di diversificarlo. E' così bello avere un lavoro, sapere di saperlo fare bene, poterlo migliorare e essere orgogliosi di ciò che si è realizzato. Solo un mediocre che non sarà mai in grado di raggiungere questa catarsi può godere nel impedire ad altri di raggiungerla.

Pensierino del 23 febbraio 2015

Perchè i privilegi acquisiti non si possono toccare, mentre i cosiddetti "diritti acquisiti" che, in quando diritti dovrebbero non aver bisogno dell'aggettivo qualificativo, sì?

Pensierone del 2 febbraio 2015

Mi dispiace, moriremo democristiani.

In questi giorni ho letto commenti e articoli che sostenevano il contrario: nessuno mi ha convinto. I democristiani sono come i gabbiani, li pensiamo sul mare a nutrirsi di pesci e li troviamo ovunque a cibarsi di ogni schifezza. La sinistra è come i panda, si nutre solo di bambù, col tempo ciascuno si è abituato a nutrirsi solo con uno specifico tipo di bambù...

La DC era, ed è, con la mafia e con l’antimafia, con i più poveri e con i più ricchi, con la Confindustria e col sindacato, con la P2, Gladio e con lo Stato, coi giudici e con gli imputati…

Tsipras, per governare, si è alleato con un partito di destra e tutti i miei “candidi” “compagni” a demonizzarlo. Per questo non vinceremo mai!

Pensierone del 22 gennaio 2015

La legge Fornero si accanisce contro le donne e gli uomini che lavorano, contro quelli che un lavoro l’hanno perso e non sanno come arrivare alla pensione e contro i giovani che vedono bloccato, anche da quella legge, l’accesso al lavoro.

La previdenza sociale (lo dice il termine stesso) dovrebbe garantire una vecchiaia dignitosa a chi ha lavorato per un tempo congruo a prescindere se ha guadagnato poco o tanto, chi ha guadagnato molto il lusso però se lo dovrebbero mantenere con gli investimenti fatti col molto che hanno guadagnato, non a discapito della sopravvivenza degli altri.

Pensierone del 8 gennaio 2015

Prima o poi arriveremo a capire che chi arriva da noi e ha bisogno di tutto, suscita tenerezza e ottiene quelle che per molti di noi sono diventate “assurde pretese” a cominciare dall’assistenza sanitaria gratuita e di livello.

Prima o poi scopriremo che nel privato siamo comunque considerati “cani infedeli” (a me è già successo di sentirlo dire in una circostanza particolare).

Un avviso anche a quei compagni che hanno simpatia del fatto che l’islam combatte contro il capitalismo, ma non hanno ben chiaro che combatte contro i valori dell’occidente e che, se attualmente sono rappresentati dal capitalismo, è solo un fatto marginale.

Di cosa ci dobbiamo meravigliare? Quante e per quanti secoli sono state commesse nefandezze  in nome di dio? (dal Popolo prediletto da dio a gott mit uns, ai mafiosi con i santini sul comodino e le processioni che li omaggiano).

Ovviamente la colpa non è dei libri, ma delle interpretazioni che si danno di quanto è scritto su libri antichissimi. Forse si leggessero con animo "aperto", inquadrandoli nel contesto storico, soprattutto riguardo le conoscenze e le finalità dell'epoca, non avremmo i problemi dei nostri giorni.

Pensierino del 5 gennaio 2015 

Il pubblico dipendente licenziabile, automaticamente diventa ricattabile. Già ora è sottoposto a pressioni enormi, ma c’è ancora la possibilità che quando ci si rivolge alla pubblica amministrazione, ci si rapporta con persone eque e imparziali. Quando queste persone dovranno difendere il proprio posto di lavoro come le troveremo?

2013 torna su

Pensierino del 13 dicembre 2014 

Napolitano mi costringe a dare ragione a Grillo

...ma l'antipolitica nasce dalla mente degli italiani impazziti per motivi esoterici (e se sommiamo a chi ha votato 5 Stelle ai non esprimenti voto, sono più della metà) o dal fatto che il cancro svelato da tangentopoli ha riempito di metastasi ogni centro di decisione politica?

Pensierino del 25 novembre 2014 

37,67% votanti in Emila-Romagna

La Sinistra è finita in mano a intellettualoidi autoreferenziali, che militano in movimenti che per mantenersi asservono il potente di turno, salvo poi rivendicare ridicoli distinguo e sono lontani dalle aspettative e dalle esigenze delle classi sociali che dovrebbero rappresentare. Fortunatamente piuttosto che "andare a destra" le persone non vanno a votare, ma fino a quando?

Pensierino del 15 novembre 2014 

E' fondamentale per lo sviluppo della città...

Spesso la frase fa da introduzione a delibere che autorizzano a costruire cose che servono solo a chi le realizza e a danno della collettività. Come si riesce a controbattere ad una affermazione così perentoria senza passare per sabotatori del bene comune? bisognerebbe inventare il reato di "uso improprio delle parole per pubblici amministratori" ma già non rispondono dei reati che esistono, figuriamoci delle affermazioni false, e non raccontateci quella che "...al termine del mandato, se uno ha amministrato male, non viene rieletto" perchè col sistema elettorale dei nominati: "se non è zuppa è pan bagnato", zuppa per i potenti, torrone per noi.

Pensierino del 13 ottobre 2014

Sono solo parassiti

Ieri 12 Ottobre hanno votato per l'elezione dei consigli provinciali. Ebbene sì, sono riusciti a fare una riforma che non elimina le province, ma semplicemente toglie la possibilità ai cittadini di scegliere i propri rappresentanti. L'elezione se la sono fatta tra di loro e ha votato solo 80%!!! A parte questi parassiti*, tutti i cittadini dotati di buon senso, capiscono che le funzioni potrebbero essere assorbite in parte dalle regioni e in parte dai Comuni, così come il personale, risparmiando sugli uffici doppi e relativi dirigenti dagli obiettivi farlocchi....ma questi sono altri pensieri...

_____________________

* non ci sarebbe nulla da eccepire se chi è sontuosamente pagato per accudire il bene comune lo facesse con coscienza e risultati apprezzabili. Purtroppo abbiamo lasciato che a occuparsene si formasse una generazione di parassiti. In biologia il parassita è quell'individuo che per sopravvivere dipendente dall'ospite e gli infligge danni.

Pensierino del 16 settembre 2014

Che novità.

Quelli che erano buoni quando attaccavano la Siria di Assad sono diventati cattivi, molto cattivi, quando hanno attaccato l’Iraq amico degli Americani.

Pensierino del 25 luglio 2014

Che sia necessario riformare la struttura dello stato, la pubblica amministrazione, il sistema fiscale, ecc. è fuori discussione, il problema è che questa attività la stanno svolgendo quelli che sono stati i principali artefici del degrado in cui stiamo soffocando! La Costituzione è stata scritta dai Padri costituenti, queste riforme le vogliono scrivere i padri corrotti del degrado italiano.

Pensierino del 17 giugno 2014

Prima o poi D’Alema dirà qualche cosa di sinistra, per ora mi accontento di una cosa condivisibile: "Il dramma dell'Italia non è l'invadenza dei partiti, è che i partiti non ci sono più (...)" da "La 7".

 

Pensierini del 16 giugno 2014

Quello che non riuscì ai Dogi della Superba, in secoli di storia, riuscirà al peggiore dei Presidenti della Regione Liguria. La cosa tragicamente buffa è che è stato votato e acclamato dagli stessi che ora mettono i cartelli “giù le mani dal porto di Savona”!

Intendiamoci: ci sarebbe la necessità che le politiche portuali liguri fossero integrate, ma sapendo come "vanno le cose" non serve essere pessimisti per prevedere quale sarà il destino (peraltro: "chi è causa del suo mal..." vedi Margonara, piattaforma Maersk, stipendi dei dirigenti ecc.) del Porto di Savona.

 

Riforma della Pubblica Amministrazione

Questa volta sembra facciano sul serio... che facciano non ho dubbi, sul serio... ci credo poco. La PA avrebbe bisogno di un ammodernamento radicale, temo che tutto finirà con norme punitive da applicare a chi non asseconda il politico di turno o, poggio, il suo tirapiedi, assunto o nominato o promosso, logicamente, senza concorso. Bassanini fece delle norme interessanti a favore della semplificazione, basterebbe applicarle e il 50% dei problemi burocratici sarebbero risolti, invece sono state in parte abrogate.

Credere che questa volta sia una cosa seria, sarebbe come credere che Bertoldo trovi l'albero giusto dove impiccarsi.

Da "L'Unità" del 20 maggio 2014

Dobbiamo portare in Europa l’immagine di un Paese che non sia caratterizzato da tangenti, evasione fiscale e iniquità sociale, ma che sia più pulito, più democratico, più giusto. Enrico Berlinguer 6 giugno 1984

Pensierino del 20 maggio 2014

Per quanto tempo ancora pensano che possa funzionare citare Berlinguer e agire all'opposto di quanto citato?

Pensierino del 24 aprile 2014

E’ ancora giusto considerare la Coop (e le cooperative in generale) come le cooperative delle origini e non come tra le principali aziende italiane attiva anche nel settore immobiliare, finanziario e bancario, con conflitti di interessi enormi? Aziende che per perseguire i loro obiettivi non esitano a considerare i dipendenti come manodopera da sfruttare, quando non usano la tecnica di renderli soci per non garantire lori i più elementari diritti. 

Pensierino del 25 marzo 2014

il colpo di Stato è democratico e l'autodeterminazione dei popoli antidemocratica.

Non voglio avventurarmi a commentare argomenti estremamente complessi per i quali non ho adeguata preparazione, ma, da profano, vedendo quello che accade dalle parti dell'Ucraina, mi verrebbe da pensare che il colpo di Stato è democratico e l'autodeterminazione dei popoli antidemocratica.

Pensierino del 25 febbraio 2014

Che Governo!

Alcuni votano contro la fiducia al Governo, ma voterebbero volentieri perchè è il loro Governo; altri votano la fiducia ad un governo che sanno benissimo quali interessi difenderà e quindi voterebbero no! Il governo di un bugiardo traditore ha un inizio coerente alla propria natura.

Pensierino del 11 febbraio 2014

Fascistellum, anzi il fascismo a confronto era una cosa seria, Tortellum...

Questo è il nome che proporrei per la nuova legge elettorale, molti sono i motivi, due i più gravi:

1) restano fuori dal Parlamento alcuni milioni di elettori, alcuni per scelta propria (astenuti, annullanti, binachini) molti perchè i Partiti che li potrebbero rappresentare non raggiungerebbero una quota di sbarramento assurda;

2) il meccanismo prevede un premio per superare il 50% dei seggi a chi raggiunge sì e no il 37% dei voti: è il contrario della democrazia che non ha bisogno di premi, ma richiede confronto tra interessi diversi.

Questo dimostra che nel DNA del PD non c'è nulla di sinistra: nel '63 il P.C.I: condusse la lotta contro la "legge truffa", che era nulla rispetto a questo schifo (cercarono di introdurre un premio di maggioranza con l'assegnazione del 65% dei seggi alla lista o al gruppo di liste collegate che avesse raggiunto il 50% più uno dei voti validi); nel 1973 Berlinguer sosteneva (giustamente) che per governare no sarebbe bastato il 51%. Questi lo vogliono senza raggiungerlo!

Pensierino del 28 gennaio 2014, anzi due!

Sono contro la pena di morte...

... perchè non esiste atto tanto grave da costringere la legge a porsi sullo stesso piano di chi l'ha commesso. Però nel marciume della classe dirigente italiana di questi anni, c'è una persona per la quale la pena di morte apparirebbe lieve per la maniera schifosa che opera nelle fabbriche della sofferenza e dell'ingiustizia che presiede o vicepresiede! precisamente INPS e Equitalia. Come può un essere umano convivere con tale rimorso e pensare di fregare ancora la collettività?

Basta essere assolti in qualche modo, per essere onesti?

Gli ultimi due casi: De Girolamo e Scajola appartengono all'ennesimo capitolo della "questione morale" che non è "l'importante non farsi arrestare o non farsi condannare", ma il fatto stesso di aver commesso un atto, che male si concilia col proprio ruolo istituzionale (diciamola così), dovrebbe comportare l'allontanamento dalla carica, se il fatto avviene "a propria insaputa" è ancora peggio, non è una scusante!

Pensierino del 15 gennaio 2014

Ha ancora senso essere iscritti alla CGIL?

Non riesco a liberarmi di questa domanda, che nasce dal fatto di non capisco com'è possibile che il Sindacato che ha permesso ai lavoratori di emanciparsi, di conquistare diritti fondamentali, sia lo stesso che non muove nulla per impedire che vengano sottratti, anzi, collabori alla sottrazione. Eppure ancora in questi giorni si celebra come vittoria un accordo, quello sulla rappresentanza, che viola tutto, partendo dalla Costituzione finendo al "buon senso".

Pensierino del 13 dicembre 2013

Cara Susanna,

 per forza è inutile lo sciopero generale: avete siglato degli accordi che sono più gli esentati che quelli che possono farlo, poi bisogna avvisare con largo anticipo, concordare mille cose, non fare tropo rumore, non creare troppo disagio, non sventolare troppo rosso….

Pensierino del 9 dicembre 2013

Ora la sinistra cambierà?

Il risultato delle primarie del PD incorona Renzi. Anche se non sono iscritto a quel Partito e mai lo sono stato, visto che si poteva, sono andato a votare e ho votato per Civati, ritenendo fosse, tra i tre candidati, quello con la proposta più aderente alle mie idee. Cuperlo mi sembra abbia riproposto quello che abbiamo già visto e il  Sindaco di Firenze è l’opposto di quello che più definirsi di sinistra; ora, da vincitore, dichiara che la sinistra cambierà: che la sinistra debba cambiare non ci sono dubbi, sul "come" e sul "chi" sarà in grado di guidare questo cambiamento ho forti dubbi...

Pensierino del 16 novembre 2013

Vincono sempre loro.

Il risultato della giornata odierna: abbiamo un governo a guida PD che fa politiche di destra anche perchè è ostaggio delle destre, ma il principale partito di destra è all'opposizione.

Pensierino del 2 novembre 2013

Vorrei sapere se sono io il marziano

"devi ammettere che a questo sportello no c'è mai coda, di solito le persone arrivano e sono subito ascoltate". Vorrei sapere se sono io il marziano, perchè la frase non è stata detta per complimentarsi per il fatto che in molti anni di lavoro, io e il mio collega, ci siamo "spaccati la testa" per individuare le criticità e risolverle, ottenendo il risultato, nel limite del possibile, di non fare aspettare le persone che si rivolgono al nostro ufficio, ma per sottintendere che non lavoriamo abbastanza.

Vorrei sapere se sono io il marziano, lavorare nel caos, non conoscere la materia sulla quale si opera e quasi vantarsene, dire sì a quelli che si ritengono potenti e no a quelli che si ritengono deboli, giudicare gli altri senza avere l'umiltà di conoscere, iniziare 100 lavori e non finirne nessuno... sono solo alcune delle doti di chi ha la presunzione di "risolvere lui" i problemi nella Pubblica Amministrazione.

Vorrei sapere se sono io il marziano, è più greve "perdere" 10 minuti per bere un caffè o perdere delle ore per eseguire disposizioni demenziali... senza contare le ore perse per partorire queste disposizioni.

Vorrei sapere se sono io il marziano...

Pensierino del 21 ottobre 2013

Una domanda semplice, semplice mi perseguita, ma non so dove trovare la risposta: "se l'amnistia e l'indulto hanno lo scopo di mettere fine alle condizioni di barbara detenzione a chi dovrebbe essere detenuto in condizioni umane, perchè ne dovrebbero usufruire anche quelli che non rientrano in queste condizioni?

Pensierino del 4 ottobre 2013

Servizio Pubblico

Il ministro Mauro ci ha spiegato che in Afganistan in 10 anni sono migliorate le condizioni di vita anche grazie agli aiuti dell'esercito italiano, quasi quasi verrebbe voglia di chiedergli di bombardare un pò anche da noi... magari cominciando da casa sua... avremmo anche qualche altro indirizzo da fornirgli...

Pensierino del 1 ottobre 2013

Lo scatto d'orgoglio

Si profila una nuova crisi di governo. A parte che ci avevano raccontato che col maggioritario ci sarebbe stata stabilità ecc. che con la riedizione della legge truffa ci sarebbe stata la governabilità ecc. noi poveri illusi ci saremmo aspettati che il PD, con uno scatto d'orgoglio, per il bene del Paese, avesse deciso di uscire dalla maggioranza col pregiudicato e plurindagato Berlusconi ormai completamente in preda al marasma, invece "il boccino" è ancora in mano sua. Cosa aspettiamo, con uno scatto d'orgoglio, a cambiare il corso delle cose?

Pensierino del 4 settembre 2013

Armi di manipolazione di massa.

In questi giorni si ritorna a parlare di dittatori che usano “armi di distruzione di massa” contro la popolazione inerme. Il governo di Assad è un governo legittimo, rappresentato all’ONU ed è in lotta contro un coacervo di forze tra le più disparate che è difficile capire chi siano. Torna alla mente l’Iraq, dove sostenevano che Saddam Hussein avesse le armi chimiche, di distruzione di massa, e poi non furono mai trovate. Certo, lo sostenevano perché gliele avevano date loro a suo tempo, gli Stati Uniti, però non le aveva più perché le aveva usate per gasare i curdi!

Pensierino del 29 agosto 2013

Questa è peggio della dittatura.

Quando in un partito il leader ne è il proprietario e i dirigenti sono suoi dipendenti, non siamo più in democrazia, se si aggiunge che lo stipendio ai dipendenti, che sono al cieco servizio del proprietario, non viene pagato da lui, ma è a carico della collettività e che si confonde il concetto di libertà con quello di impunità, bisogna coniare un termine nuovo, infatti usare dittatura è riduttivo, anche Mussolini aveva una sua dignità!

Pensierino del 9 agosto 2013

Scusate l'ovvietà.

INPS significa: Istituto Nazionale Previdenza Sociale quindi dovrebbe garantire una trattamento pensionistico adeguato alla dignitosa sopravvivenza di tutti, correlato ai contributi versati.

Non si dovrebbe arrivare a certi importi di liquidazione pensionistica perchè non è più previdenza sociale, ma mantenimento di uno stile di vita, sopra la media, a spese della collettività, cosa che l'interessato potrebbe benissimo garantirsi coi guadagni e gli investimenti effettuati durante l'attività lavorativa oppure, al contrario, è elemosina, inutile alla sopravvivenza, che offende la dignità delle persone.

Altra cosa, che dovrebbe essere ovvia, è che il contributo pensionistico va elargito quando termina l'attività lavorativa, sommare reddito da lavoro e da pensione è un paradosso, un ossimoro. Diverso è il discorso per le pensioni di invalidità che vanno ad integrare il mancato reddito parziale o totale dovuto all'infermità.

Pensierino del 29 luglio 2013

La Cassazione non stabilisce se un imputato è colpevole od innocente, assicura l'esatta osservanza e l'uniforme interpretazione della legge, quindi non può assolvere nessuno condannato nei precedenti gradi di giudizio.

Pensierino del 12 luglio 2013

Ci sveglieremo mai da questo incubo?

Il PD proprio non lo capisco: sono anni che in nome del senso di responsabilità il PD ha rinunciato a una proposta politica accettabile. Appoggia ed è alla guida di un governo che aglio occhi di tutti gli italiani, attua il programma elettorale del centrodestra, quando quello schieramento politico è allo sbando, quando il loro leader è ormai completamente delegittimato e i gruppi dirigenti composti da buffoni di corte. Ci sveglieremo mai da questo incubo?

Pensierino del 25 maggio 2013

La legge è uguale per tutti

È vero che gli avversari politici bisogna sconfiggerli alle elezioni, ma se l’avversario è un baro, se è abituato ad aggirare le leggi, se possiede strumenti di persuasione e di manipolazione, la competizione non è paritaria.

Pensierino del 17 maggio 2013

Il razzismo è una cosa seria.

Balotelli potrebbe sempre andare a raccogliere i pomodori nel salento... lì nessuno gli farà buuu, forse guadagnerebbe un pò meno, ma sarebbe certo più sereno e non avrebbe tempo e la forza per commettere tutte sciocchezze che gli sono abituali e che gli vengono perdonate! Il razzismo è una cosa seria, chi lo confonde con lo scherno goliardico per una diversità ostentata è in malafede e più becero di chi è uso a questi comportamenti.

Pensierino del 30 aprile 2013

...ora finalmente sappiamo a chi era utile il voto utile con la richiesta del quale ci hanno frantumato i cabasisi durante tutta la campagna elettorale!

Pensierino del 25 aprile 2013

Il 25 aprile è una ricorrenza importantissima, ma non mi ha mai entusiasmato perchè si basa sulla retorica del passato, su racconti di immani sofferenze e insopportabili violenze, che devono essere conosciute, ma non nella forma della pubblica ostentazione che non penetra le coscienze.

In questi anni tetri, ogni cosa diventa "pesante" ogni fardello insopportabile, anche il ricordo soffocante. Ogni linguaggio politico conosciuto è stato svuotato di efficacia. Se ne esce solo in un modo: liberando la fantasia!

Pensierino del 19 aprile 2013

Va bene anche Prodi, ma perché Rodotà no? La prima cosa che il PD dovrebbe fare per cercare di ricucire gli strappi, non quelli interni (insanabili), ma quelli con i potenziali elettori è spiegare e, soprattutto, convincere, rispondendo a questa domanda.

Pensierino del 1 aprile 2013

Violante il saggio!!! Cosa garantirà questa volta? Volete che Grillo alle prossime elezioni prenda il 99,9%? Non sarebbe meglio mandarlo al governo ora, con un PD, anzi un Bersani, in grado di interloquire positivamente? Sono preoccupato per gli inciucioni a difesa di torbidi interessi trasversali che non sono i nostri, non sono i maggioritari nel Paese, ma sono certamente molto forti.

Pensierino del 4 marzo 2013

 Al PD la gente chiede semplicemente di essere un partito di sinistra, che abbia a cuore anzitutto l’interesse dei lavoratori. Sarebbe fatale inseguire la prospettiva di governare con chi ha fato pagare ai lavoratori i costi maggiori della crisi. Altrettanto fatale sarebbe non ascoltare la richiesta di radicale cambiamento che viene dalla società, senza darle una statura politica, col rischio che si incanali verso forme totalitarie.

Pensierino del 21 febbraio 2013

...finalmente si vota! Come si dice di tutte le elezioni: è importante, decisivo, voto utile, ecc... forse è la prima volta che è veramente così ed è anche la prima volta che è difficilissimo decidere come votare.

C'è il voto facile per il Movimento 5 Stelle, il voto ponderato (ma se poi si accorderanno con Monti?) per PD e suoi alleati, il voto giusto per Rivoluzione Civile,  il voto cabaret per i vari Fini, Casini, La Russa, Pannella, Calderoli, ecc. vecchie “sole" che non riescono più a mascherare le troppe toppe alle loro clamorose falle e poi il voto assurdo…

Pensierino del 5 febbraio 2013

Paolo Berlusconi, fratello di Silvio, ha definito negretto di famiglia Mario Balotelli. Pensando alla montagna di soldi che Supermario "succhia" alla famiglia B, questa definizione non meriterebbe alcun commento, ma la dignità, secondo me, non c'è montagna di soldi che la possa comprare.  Spero che Balotelli dimostri di non essere il negretto di famiglia. Per quei signori che se la ridevano accondiscendenti, bianchi negretti di famiglia, solo umana pietà e rabbia perchè uno di loro diventerà parlamentare della Repubblica italiana.

Pensierino del 7 gennaio 2013

Che fine faremo?

Siamo all'ultimo stadio della sinistra italiana: il rosso, simbolo di passione, si sbiadisce in uno slavato arancione, il colore delle rivoluzioni, molto controverse, non certo comuniste, dell'Europa dell’est. Il Quarto Stato raffigura i lavoratori di più di cent'anni fa e dovrebbe servire per rappresentare ciò che la sinistra vorrebbe essere ma non è: unita, compatta, in marcia e numerosa. Il nome in primo piano per un doppio stridore: un uomo solo al comando... per giunta magistrato...

2012 torna su

Pensierino del 15 dicembre 2012

La situazione politica in Italia evolve molto più rapidamente dei pensierini "a luci rosse" che sorgono spontanei cercando di seguirla. Il balletto Berlusconi, Monti, Montezemolo, Fini, Casini è quanto di più squallido si potesse immaginare; la subalternità di questi zombie alle logiche finanziarie mondiali è raccapricciante; l'incapacità della sinistra di proporre una alternativa credibile è sconcertante.

 

Pensierino "rubato" a Beppe Grillo il 17 novembre 2012

Polizia, chi stai difendendo? Chi è colui che colpisci a terra? Un ragazzo, uno studente, un operaio? E' quello il tuo compito? Ne sei certo? Non ti ho mai visto colpire un politico corrotto, un mafioso, un colluso con la stessa violenza. Ti ho visto invece scortare al supermercato una senatrice o sfrecciare in moto affiancato ad auto blu nel traffico, a protezione di condannati in giacca e cravatta, di cosiddetti onorevoli, dei responsabili dello sfascio sociale che invece di occuparsi dello Stato si trastullano con la nuova legge elettorale per salvarsi il culo e passano le serate nei talk show.

Pensierino del 29 ottobre 2012

E’ incredibile che il sig. Silvio Berlusconi minacci di togliere la fiducia al governo Monti e prometta di togliere l’IMU quando il governo Monti ha “massacrato” i ceti più deboli e l’IMU è una delle tasse più odiose perché colpisce la casa dove una persona abita a prescindere dalla condizione economica, in pratica il governo Monti ha fatto i suoi interessi non i nostri. Va a finire che si prepara a rivincere le elezioni!

Pensierino del 11 ottobre 2012

Oggi, su La Stampa, hanno scoperto l’acqua calda, ovvero hanno scoperto i “Maledetti” (se vengono chiamati così ci sarà un motivo?) Certo ci voleva il robot filogiudato perché li “scoprissero” questi subacquei da poltrona! Oltretutto sono anche dei millantatori visto che la zona ricade fuori dalla zona del parco dell’isola di Bergeggi. Io non mi sono mai immerso lì, ero un subacqueo “sportivo” e le immersioni tra i 70 e i 120 metri sono fuori dal concetto di “sportivo”, speriamo che dopo essersi pavoneggiati a sproposito, trovino il tempo di dare questa piccola informazione di sicurezza! Resta il pensiero per chi su quella secca si è immerso e per chi ci ha lasciato la vita o l’ha avuta compromessa.

Pensierino del 27 agosto 2012

...a Napolitano, va bé che se semo bevuti di tutto, ma, anche questa volta, è colpa di Bertinotti? No? ...è vero ora c'è Grillo!

Se un italiano qualunque fosse indagato e telefonasse al Quirinale, qualcuno forse gli risponderebbe? Se poi, miracolosamente, riuscisse a chiedere consigli direttamente o indirettamente al Capo dello Stato in merito alle accuse che gli vengono mosse, gli verrebbe data retta? e il Quirinale non chiamerebbe i magistrati raccontando per filo e per segno le richieste improprie ricevute?

Pensierino del 6 agosto 2012 ritoccato il 12 agosto

Sono bari e vogliono continuare a barare.

E' in corso il tentativo di modificare la legge elettorale. Si è passati dal sistema proporzionale, voluto dai Padri costituenti, al sistema "contro questo a favore di quello" (non ci sarebbe motivo di modificarlo continuamente) voluto da questi politici da operetta, l'unico lato positivo è che non avvengono più stragi per influenzare il voto, basta ritoccare il sistema elettorale ed è fatta. Se nel '53 il tentativo di introdurre un sistema maggioritario e un premio di maggioranza fu chiamato "legge truffa", ci sarà pure un motivo?

Pensierino del 27 giugno 2012

La Fornero  ha sostenuto su Wall Street Journal che il lavoro "Non è un diritto, va guadagnato". Io sostengo che tutti hanno il diritto di lavorare in rapporto alle proprie capacità e competenze. Sapendo che questo essere proviene dall'insegnamento e dimostra tale ignoranza sulla conoscenza dei diritti fondamentali della civiltà e della Costituzione, nel suo caso, sarebbe un diritto molto ridotto, quasi nullo.

Pensierino del 19 maggio 2012

L’evasore fiscale è molto peggio del ladro perchè è un ricco che ruba ad un povero che già lo sta mantenendo!

Pensierino del 6 aprile 2012

L'è cumme u can du Leccia che u piggia in tu cù e u dixe che u beccia

L’articolo 18 sancisce il diritto alla reintegra sul posto di lavoro di fronte ad un licenziamento senza giusta causa, nella proposta del governo, il reintegro diventa un eccezione e non più la norma, lo stesso Monti ha dichiarato che il reintegro sarà solo in casi estremi e improbabili; "mi sembra un tantino esagerato questo cantare vittoria da parte della sinistra" gli fa eco la ministro Fornero.

 Articolo 18 Legge 300 del 20 maggio 1970   "Statuto dei lavoratori"

 http://digilander.libero.it/Capellone76/articolo18.htm

Pensierino del 20 febbraio 2012

Davvero la scelta deve essere tra lavorare come schiavi sfruttati e ricattati o esser senza lavoro?

Pensierino del 4 febbraio 2012

Anziché considerare i partiti dei "magna magna" tutti uguali, i sindacati difensori di interessi corporativi ecc., perché non proviamo a cambiare le cose? Se non ci fossero stati i Partiti e i Sindacati saremmo senza tutte quelle conquiste che ora ci stanno sottraendo ad una ad una, guarda caso in questa fase storica dove i partiti sono dei "magna magna" tutti uguali, i sindacati difensori di interessi corporativi ecc.

Pensierino del 4 gennaio 2012

Metamorfosi

Senza se e senza ma: locuzione che si è trasformata ad indica un concetto che non ammette contraddittorio non per motivazione intrinseca tesa a difendere un principio fondamentale, ma per negazione del diritto ad argomentare diversamente. E' la nascita del pensiero unico, il seme del fascismo del terzo millennio (diretta discendenza dal fascismo del secondo millennio: il duce ha sempre ragione)

2011 torna su

Domanda "ingenua" del 18 dicembre 2011  

Come è possibile sostenere che per estendere le tutele a tutti bisogna limitarle a chi le ha?

Pensierino del 27 novembre 2011

  Parafrasando don Milani (Non c’è ingiustizia peggiore che fare le parti uguali tra diseguali): non c'è ingiustizia peggiore che chiedere equità nei sacrifici quando non c'è stata equità nei privilegi. ...ma poi chi dovrebbe attuarla questa equità, gli stessi che hanno creato i privilegi?  E' come sperare che chi sta seduto su un ramo tagli proprio quello: prima taglierà tutti gli altri ...o no?

Pensierino del 14 novembre 2011

Una notizia buonina, una cattivissima (sarà che sono pessimista o semplicemente realista)

  Il governo Berlusconi non c'è più! ora ci sarà equità nel distribuire i sacrifici... Un momento: sono anni che facciamo sacrifici noi, solo noi, sempre noi... e stiamo andando sempre peggio... non è che si provasse a cambiare i soggetti a cui chiedere i sacrifici...? Il problema che con questa pseudosinistra (o diversamentedestra) non ci sarà mai la verifica!

Pensierino del 22 settembre 2011

  Con tutti gli avvenimenti di questo periodo nessun pensierino? La situazione è molto complessa e non riesco a renderla con una battuta... ho anche molto timore per la situazione italiana: da questa crisi c'è il rischio che se ne esca a destra, quando TUTTO spingerebbe a soluzioni di sinistra e la cosa mi rende molto nervoso!

Pensierino del 10 settembre 2011

  Sono molto preoccupato perché così come da mani pulite non sono usciti “vincitori” gli onesti, non vorrei che dalla fine del berlusconismo, ormai prossima, uscissero nuovamente vincitori i poteri “marci” che la destra rappresenta.

Pensierino ferragostano del 13 agosto 2011

Controcorrente

Il numero dei parlamentari deve garantire rappresentatività politica e territoriale. Una qualche forma di finanziamento pubblico ai partiti deve garantire il fatto che la politica sia frequentabile da tutti. E’ la degenerazione della politica che è odiosa e andrebbe combattuta senza pietà, non la sua esistenza che è indispensabile per la democrazia e la libertà.

Pensierino del 28 giugno 2011

Padroni a casa nostra

Le Forze dell'Ordine contro la popolazione della Val di Susa. I blindati li ha mandati Maroni, quello di "padroni a casa nostra", quello che fu condannato a 4 mesi e 20 giorni per resistenza a pubblico ufficiale. Come si cambia per una poltrona... La Tav è solo un enorme sperpero di denaro pubblico, 17 miliardi, che sarà finita tra vent'anni, in una tratta che vede da molti anni il trasporto di merci diminuire.

Pensierino del 18 giugno 2011

La P2 dovremmo sapere tutti cos'è, anche in questo "umile sito" ho messo qualche documento in proposito, soprattutto dovremmo essere stufi di subirne gli influssi visto che la politica degli ultimi anni ricalca "alla lettera" il Piano di rinascita democratica che è la guida su come la P2 intendeva gestire il potere in Italia e tuttora lo gestisce.

Personaggi come Luigi Bisignani dai tempi di "mani pulite", passando per la P2, ci avvelenano la libertà: perchè c'è chi si sorprende? che il parlamento e il governo siano la cloaca dei corrotti lo scopriamo oggi? che il debito pubblico che ci soffoca l'hanno creato questi personaggi non lo sapevamo? Vogliamo continuare a stare con gli occhi chiusi ad aspettare un nuovo Berlusconi che chi anestetizzi?

Pensierino del 24 aprile 2011

[...] non posso dire ai miei ragazzi che l'unico modo d'amare la legge è d'obbedirla. Posso solo dir loro che essi dovranno tenere in tale onore le leggi degli uomini da osservarle quando sono giuste ( cioè quando sono la forza del debole). Quando invece vedranno che non sono giuste ( cioè quando sanzionano il sopruso del forte) essi dovranno battersi perché siano cambiate". [don Milani]

Pensierini bellici del 21 marzo 2011

Quando l'Italia entrò in guerra il 10 giugno 1940, Mussolini “ci mise la faccia”  dichiarandolo dal balcone di Palazzo Venezia.

In Africa (e non solo) sono in corso guerre civili o tribali, ma l'ONU non ha mosso, né muoverà un dito.

Quante basi americane ci sono ancora sul nostro territorio (il “muro di Berlino” per l’Italia non crolla mai)?

Non siamo ingenui, queste non sono azioni umanitarie, ma azioni di guerra, una guerra sporca, per l'energia, ancorpiù dopo Fukushima pioché non c’è più un futuro per il nucleare.

E’ da tempo che Francia e Italia combattono per il controllo del petrolio libico, basta ricordare i tempi di Ustica quando i nostri cieli diventarono un teatro di guerra con aerei francesi e italiani e Gheddafi, che era presente, si salvò a stento.

Pensierino del 13 marzo 2011

L'anniversario è di quelli importanti, in altri periodi non l'avrei considerato così. Un tempo si sognava né stati , né dio , né padroni: ciò è avvenuto, ma per il capitalismo, per sfruttare meglio l'uomo e l'ambiente, il contrario di quello che sarebbe servito per ricondurre la terra e i suoi abitanti (animali e vegetali) ad un equilibrio sostenibile. Quindi ben venga questa ricorrenza, il fatto che sia così osteggiata dal "potere" dimostra che per i cambiamenti non ci sono scorciatoie, che nulla può essere dato per acquisito, ogni conquista, mentre serve per raggiungerne altre, deve essere sempre difesa, specie se, chi vi si oppone, è potente e privo di scrupoli.

Pensierino del 12 febbraio 2011

La Magistratura si occupa dei reati, la Chiesa dei peccati, La Costituzione dei comportamenti del vivere civile: nell’Art. 54 è scritto:

“Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.

I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.”

Pensierino del 15 gennaio 2011

Vittoria del Sì (quello che avrebbe votato Fassino) con il 54% con uno scarto di 410 voti al cosiddetto referendum alla FIAT. La linea Marchionne passa per il voto degli impiegati. Adesso come faranno, nel PD, a dire che è colpa di Bertinotti, di Grillo, dei No-Tav quando perderemo anche a Torino presentando un candidato che “conosce” così bene la sua gente? Di sicuro, oltre a “non ottenere” il voto da chi si è espresso per il NO, probabilmente saranno ancora più feroci contro di lui quelli che non hanno avuto coraggio della scelta drastica e hanno scelto il Sì; una caso è certa: nessun operaio della catena, se lasciato libero di scegliere, avrebbe accettato un accordo così penalizzante!

Pensierino del 10 gennaio 2011

Referendum deriva dal latino referendus che è il participio di referre che significa riportare, riferire quindi è uno strumento per conoscere l’opinione di un gruppo di persone su due opzioni opposte, ma con eguale dignità; ad esempio: monarchia-repubblica e non monarchia o disintegrazione dell’Italia a mezzo bombardamento a tappeto, caccia sì-caccia no e non caccia sì o uccisione di tutti i cacciatori, divorzio no-divorzio sì e non divorzio no o soppressione del coniuge antipatico ....

2010  torna su

Pensierino del 11 dicembre 2010

L'Italia versa alla UE circa 13 miliardi ogni anno e ne riceve solo 9. Gli altri finiscono alle nazioni in via di sviluppo (esempio Romania e Bulgaria) che incentivano le nostre aziende a delocalizzare. Ci insaponiamo la corda e ci impicchiamo da soli.

Pensierino del 20 novembre 2010

Perché in nome della “par condicio” l’ultima parola è sempre del più forte? Per quanto tempo ancora dobbiamo sopportare che nelle chiese, sui giornali, nelle televisioni, nelle istituzioni si sostengano certe tesi senza contraddittorio e poi, se per cinque minuti, in una trasmissione, si sostengono tesi diverse, bisogna applicare la par condicio?

Pensierino del 17 novembre 2010

Ci sentiamo impotenti, ma non siamo fessi.

Le mafie controllano varie parti del Paese, come si può immaginare che non ne condizionino anche la politica? In un momento di crisi, come si può non capire che le mafie sono l’unica organizzazione in grado di avere grandi quantità di denari pronti per essere investiti?

Pensierino del 30 ottobre 2010

Berlusconi è un puttaniere? E' noto. Ha abusato dei suoi poteri? Lo fa da sempre.

E' lo specchio di una parte del Paese che vorrebbe trombarsi le minorenni (e se le tromba), vorrebbe evadere il fisco (e lo evade), vorrebbe violare le leggi (e le viola).

Pensierino del 29 ottobre 2010

La Conferenza nazionale della famiglia si terrà dall'8 al 10 novembre a Milano. I lavori verranno aperti dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. (Agi, 28 ottobre)

Pensierino del 27 ottobre 2010

Suggerisco agli amici del PD che propongano questa legge in un solo articolo:

Considerate le malefatte commesse da Silvio Berlusconi, considerando che ora è Primo Ministro, considerando che per evitare i processi sta paralizzando l’attività di governo, si sospende il giudizio legale sul suo operato truffaldino e lo si obbliga a governare per risolvere i problemi della popolazione. Qualora ciò non accada, verrà accusato di truffa ai danni del popolo e condannato alla stessa pena di Vanna Marchi. (con tutto il rispetto per Vanna Marchi che ha sbagliato e sta pagando)

Pensierino del 10/10/10

Oggi il militare è una professione, utilizzare una retorica particolare per chi muore in divisa è un insulto alle tante persone che, purtroppo, perdono la vita per una attività per la quale non è giusto morie: il lavoro. L’unica differenza è sugli “strumenti” che si utilizzano: strumenti che, anzichè “costruire”  feriscono, mutilano e uccidono donne, bambini e uomini.

Stride vedere rivolte a professionisti che operano in scenari stranieri le stesse frasi che, un tempo, erano riservate ai militari di leva che difendevano i confini della Patria.

Pensierino del 15 settembre 2010

E’ chiaro che il dissidio tra Berlusconi e Fini e l’inizio della lotta di successione, i due sono come i famosi ladri di Pisa: solo gli ingenui possono pensare che chi è al governo sia così idiota da abdicare dopo due anni….

Pensierino del 28 agosto 2010

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari

e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei

e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,

e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,

e io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,

e non c’era rimasto nessuno a protestare.

Bertolt Brecht

Pensierino del 2 agosto 2010

Penso che Fini sia la mente politica più "fine" che abbiamo in Italia. Ha scelto di fare quello che ha fatto e in questo momento, che può apparire un azzardo, perchè doveva iniziare la lotta di successione al Berlusca e, muovendosi d'anticipo, ha già vinto. Questione di tempo. Il problema e che "a sinistra" il meglio che può essere messo in campo è Vendola...

Pensierino del 25 giugno 2010 (rubato a Beppe Grillo)

Si dovrebbe fare un referendum per i politici (per questi politici che ci hanno ridotto con le pezze al culo) come quello di Pomigliano: "Volete andare a casa o guadagnare 2.500 euro lordi al mese?".

Pensierino del 30 maggio 2010

Roma ladrona…contagia anche il nord

L’onorevole Roberto Rosso, vice-Presidente della Giunta ed assessore al Lavoro della IX legislatura in Piemonte, era assente per motivi di salute durante la discussione della Finanziaria della sua Regione, però, in data 25 maggio, risultava presente alla votazione alla Camera dei deputati. Anche il Presidente della stessa Regione, l’onorevole Cota,  era assente, ma per motivi istituzionali, essendo, anche lui, impegnato alla Camera.

leggendo il bolg di Beppe Grillo scopro, tra l’altro, che il leghista Buonanno, oltre che consigliere regionale e deputato, risulta anche sindaco di Varallo Sesia e vicesindaco a Borgosesia.

Pensierino del 29 maggio 2010

In questo periodo, più che un "pensierino al giorno" me ne viene uno ogni ora, ogni mezz'ora... tutti che non si possono pubblicare! una domanda la voglio fare: sono 20 anni che un signore vince le elezioni promettendo cose che palesemente non può, non riesce, non vuole mantenere, ad esempio diminuzione delle tasse, per quanto tempo, chi lo vota, lo voterà ancora?

A proposito, a parte che "le mani nelle tasche degli italiani" le mette (semprechè i dipendenti pubblici e i lavoratori in genere siano ancora considerati italiani) usare questa locuzione per indicare il pagamento delle tasse, dimostra il disprezzo che questo personaggio ha per le regole della convivenza civile... e mi fermo qui.

Pensierino del 25 aprile 2010

Anteponendo i commenti e i giudizi ai fatti finisce che si perde la coscienza di come sono andate le cose. Il 25 aprile è la festa della liberazione.

25 luglio 1943 “Sua Maestà il Re ... ha accettato le dimissioni ... presentate da ... Benito Mussolini”; 8 settembre 1943 “ Il governo italiano ... ha chiesto un armistizio ... La richiesta è stata accolta. Conseguentemente, ogni atto di ostilità contro le forze anglo-americane deve cessare ... Esse però reagiranno ad eventuali attacchi da qualsiasi altra provenienza “ quale se non dai tedeschi e dai loro lacchè.

Nella sezione mezzeverità ho riportato per intero i due documenti, dai quali ho tratto gli stralci, che dimostrano come sul 25 aprile c'è poco da discutere, c'è solo da rispettarne e accettarne le conseguenze.

Pensierini del giorno 30 marzo 2010

In queste elezioni regionali è aumentata l’astensione perchè, a parte una percentuale “fisiologica”, molti non si sentono rappresentati da questa politica e molti hanno votato comunque perché non votare è un insulto a chi, nella storia, ha lottato per permettere a tutti di votare. Trovo ripugnante quelli che approfittano di questo sacrosanto principio per mendicare un voto per evitare che “vincano gli altri”.  La lotta politica è finalizzata al raggiungimento di un obiettivo, per questi l’obiettivo è realizzare affari, poi ci sono quelli che si accontentano del cadreghino, o di molto meno, per un comunista l’obiettivo è diventare maggioranza e governare. Dal momento che non siamo più nell’ottocento, questo non si realizza con la rivoluzione leninista, ma con la lotta e i “compromessi” propri della democrazia, come ci ha insegnato Enrico Berlinguer.

 Pensierini del giorno 27 febbraio 2010

C’è chi inneggia alla “ vittoria di Berlusconi” nel processo Mills. La Cassazione ha confermato che il reato fu commesso, ma è passato troppo tempo perchè una condanna possa essere comminata. Quindi Mills ha intascato 600mila euro per non aver parlato e tradito il suo cliente, solo che i soldi della corruzione sono entrati nella sua disponibilità nel novembre del 1999 e non quando sono stati versati sul suo conto, nel febbraio del 2000. Questo è quello che dice la Cassazione e questa, la prescrizione, sarebbe la vittoria secondo Berlusconi e i suoi lacchè.

La domanda che mi pongo (solo io altrimenti Berlusconi non occuperebbe gli incarichi che occupa) è: ma i processi nei quali è coinvolto, sono colpa dei giudici che indagano o dei suoi comportamenti che spingono i giudici ad indagare?

Pensierini del giorno 14 febbraio 2010

della Dott.ssa Vaccaglio della direzione dell’ Istituto Leone XIII di Milano, che appartiene ai Gesuiti.

“noi extracomunitari non ne abbiamo perché voglio vedere (risolino) quale extracomunitario può permettersi la nostra scuola (…) non siamo noi che li rifiutiamo, sono loro che non vengono.”

e di una mamma che spiega come risolvere il problema di pagare una retta di 9.000,00€:

“...forse abbiamo rinunciato ad andare alla Maldive..."

...trascrizione dalla trasmissione Presa Diretta: LA SCUOLA FALLITA di Riccardo Jacona - RAI 3 del 14/2/2010

Pensierino del giorno 10 febbraio 2010

Foibe: ricordare, ma ricordare tutto – di Gianfranca Fois. Da www.articolo21.org

(…) Dobbiamo ricordare la terribile occupazione da parte dell’Italia fascista della Slovenia, delle coste dalmate, il clima di terrore, di odio e di violenza, le rappresaglie contro  le popolazioni,  gli eccidi di civili . E poi i campi di concentramento per gli “slavi”, termine dispregiativo nell’Italia fascista per indicare sia gli Jugoslavi dei territori conquistati sia le minoranze slovene e croate italiane della Venezia Giulia. Campi di concentramento in territorio italiano (uno per tutti quello di Gonars) e in territorio sloveno come il famigerato lager dell’isola di Arbe nel golfo del Quarnero. Nell’isola di Arbe furono trasportati a partire dal 28 luglio 1942 circa 10.000 civili sloveni, croati, ebrei, compresi donne, bambini,anziani. Non si sa con certezza in quanti nella sola isola siano morti ( forse 4500), la maggior parte di fame. Il tasso di mortalità al giorno era del 19 per cento e superava anche quello registrato nel lager nazista di Buchenwald (15 per cento).

Il computo delle vittime e delle angherie di una parte e dell’altra non serve (…) per la ricerca di giustificazioni (..).

Commemorare la giornata delle foibe ha dunque un senso solo se essa diventa per tutti noi l’occasione per rivedere in tutti i suoi aspetti il nostro passato, per poterci riappropriare della nostra memoria, memoria intera e non parziale, di ciò che noi italiani, di lingua italiana, slovena o croata abbiamo sofferto e di ciò che, con la dittatura fascista, abbiamo fatto soffrire anche fuori dai nostri confini.

Pensierino del giorno 29 gennaio 2010

Il velo una libera scelta? Ma mi faccia il piacere!

L’islam è una religione patriarcale e maschilista che propone la complementarità dei sessi, non l’uguaglianza, tanto meno la pari dignità.

Quando una donna dice che il velo è una libera scelta, bisogna ricordare che spesso chi non è in grado di rovesciare le logiche del potere finisce per identificarsi con l’aggressore, la vittima si fa complice e il consenso verso l’oppressore rappresenta una forma di adattamento che limita la sofferenza e aiuta a sopportare.

Burqa, niqab e chador

Pensierino del giorno 21 gennaio 2010

Mai nella storia italiana un'opera pubblica è stata inutile in modo palese sin dall'inizio come la TAV in Val di Susa. Un'opera che costerà decine di miliardi di euro a carico dei contribuenti, su un tratto già servito dalla ferrovia e dall'autostrada, in previsioni di un incremento di trasporto merci che anzi diminuisce. La TAV lascerà un debito generazionale spaventoso che pagheremo con le tasse e una valle sconvolta per sempre. Un tunnel di 57 chilometri che modificherà la struttura del territorio, comprese le fonti d'acqua. Ma, se la TAV non serve, anzi distrugge, allora a chi serve? Solo a chi prenderà i soldi e a chi glieli farà avere: politici e costruttori e alle sicure infiltrazioni mafiose!

Pensierino del giorno 19 gennaio 2010

2009  torna su

Pensierino del giorno 29 dicembre 2009

Perché Letizia Brichetto Arnaboldi si fa chiamare Letizia Moratti?

Forse perché il padre Paolo Brichetto Arnaboldi (insignito di medaglia d’argento della resistenza) venne indicato da Edgardo Sogno in un’intervista, mai smentita, pubblicata da Panorama il 21/12/1990 come uno dei venti componenti dei famigerati “Comitati di Resistenza Democratica”, fondati nel maggio del 1970 il cui obiettivo era impedire con ogni mezzo che il Pci andasse al potere, anche attraverso libere elezioni.

Oppure perché il marito, Gianmarco Moratti, discende da una nota famiglia di petrolieri, i Moratti, (quelli per intenderci che, tramite le bollette, abbiamo omaggiato coi sussidi CIP 6) quindi è un cognome molto noto e prestigioso.

Comunque l'attuale normativa sul diritto di famiglia prevede che la moglie conservi il suo cognome di nascita e l’aggiunta del cognome del marito non viene riportata in alcun documento (figuriamoci la sostituzione!). È solo possibile aggiungere, su richiesta, nei documenti ufficiali la dicitura ... coniugata XXX.

Pensierino del giorno 15 dicembre 2009 di Sabina Guzzanti

Un uomo in cura psichiatrica da dieci anni ferisce Berlusconi con un souvenir. Qual’è la domanda? se mi ha fatto pena vedere Berlusconi ferito? Sì mi ha fatto moltissima pena. Ho visto il volto insanguinato. Ho visto un vecchio ferito. Quando è uscito per vedere in faccia il suo aggressore ho provato anche stima per la fierezza. E ho visto anche un politico credo per la prima volta. Mi hanno sconvolto quelle immagini e ho provato pena anche se quest’uomo è quello che ci avvelena la vita da vent’anni. anche se ha distrutto il mio paese. Provo pena nonostante tutto perché sono umana. Quella stessa pena che Berlusconi non ha provato per le centinaia di persone pestate a sangue a Genova, per le violenze che subisco immigrati, carcerati, i manifestanti di Chiaiano manganellati. Sarebbero questi quelli che chiamano i “sé e i ma” ? (continua...http://www.sabinaguzzanti.it/?q=node/174)

Leggendo l'opinione di Sabina Guzzanti (che condivido in toto) si capisce cosa ci differenzia da loro e, probabilmente, perchè, per noi, sarà molto difficile sovvertire lo stato delle cose.

Pensierone del giorno 12 dicembre 2009

Il golpe è già avvenuto.

L’Italia è una democrazia parlamentare, democrazia vuol dire: “governo a cui prendono parte diretta o indiretta tutti i cittadini” parlamentare vuol dire che i cittadini, non potendo prendere tutti parte diretta al governo, lo esercitano indirettamente tramite propri rappresentanti che formano il Parlamento.

Nella repubblica parlamentare il parlamento è l'unica istituzione a detenere la rappresentanza della volontà popolare, in quanto tale elegge, in modalità differenti sia il governo che il presidente.

Se consideriamo che alla elezioni non si può esprimere il voto di preferenza, che sulla scheda compare il nome del candidato a diventare primo ministro (nomina che spetta al Presidente della Repubblica), che l’attuale Presidente del Consiglio si considera al di sopra della legge perché “votato dalla maggioranza degli italiani” quando l'unica istituzione a detenere la rappresentanza della volontà popolare è il Parlamento e alle ultime elezioni politiche Berlusconi ha ottenuto 2.700.000 preferenze (5,7% degli elettori) e su 47,3 milioni di aventi diritto il Pd ha preso 12.092.998 voti, il Pdl 13.628.865, Lega Nord 3.024.522, Udc 2.050.319, Di Pietro 1.593.675, se consideriamo tutto ciò, e non solo, ci accorgiamo che il golpe è già avvenuto, nelle forme e nei modi teorizzati nel “Piano di rinascita democratica” della P2.

Pensierino del giorno 6 dicembre 2009

Peccato non esserci stati.

Non sono potuto andare al "No-B Day" a Roma il 5/12/2009, ma ho seguito su Rai News 24 parte della diretta. Mi ha colpito il numero di partecipanti e gli interventi sul palco, in particolare quello di Salvatore Borsellino. Tutti dovrebbero sentirlo, per chi l'ha perso questo è il link a  Rai News 24, se non fosse attivo, l'ho scaricato da YouTube.

Per meglio capire ho scaricato l'intervista al giudice Paolo Borsellino (ucciso il 19/7/1992) rilasciata a due giornalisti francesi il 21/5/1992, quarantotto ore prima dell'attentato al giudice Giovanni Falcone (ucciso il 23/5/1992). Ho scritto ucciso, ma è un termine riduttivo, per loro e per gli uomini delle scorte che hanno subito identica sorte.

Pensierino del giorno 15 novembre 2009

Nell'italica penisola è abitudine storica dividersi su tutto: Guelfi e Ghibellini, Bartali e Coppi, Peppone e Don Camillo; nella stessa città Juve e Toro, Genoa e Samp.

Sul Presidente del Consiglio attuale (a ben considerare il ghigno di chi lo difende) la divisione non è tra colpevolisti e innocentisti, ma tra chi non sopporta di essere governato da uno così e chi, se fosse nelle sue condizioni, si comporterebbe allo stesso modo, poi ci sono i soliti ignavi, ma anche Dante non li ritenne degni di considerazione...

Pensierino del giorno 13 novembre 2009

Si è celebrato la ricorrenza dei venti anni dalla caduta del muro di Berlino, è positivo il fatto che  paesi dell’est si siano liberati dal gioco sovietico, perché non dovrebbero esserci Paesi sotto il giogo di un altro, ma il muro è caduto solo per loro, noi siamo ancora prigionieri dei vecchi stereotipi e viviamo sotto questo regime a sovranità limitata convinti che la nostra sia libertà vera.

Pensierino del giorno 5 novembre 2009

Cosa ci fa il crocifisso negli Uffici pubblici?

 Ci voleva la Corte di giustizia europea per farci interrogare su una cosa ovvia. La Corte ci dice che il crocifisso è un simbolo religioso, e che simbolo! Purtroppo abbiamo la memoria corta, quante nefandezze si sono compiute con in una mano il crocifisso e nell'altra la spada, il fucile, lo strumento di tortura o di distruzione? questo solo in Europa, pensiamo ai conquistadores...

Anche sulle basi cristiane dell'Unione europea invito a non insistere, preferisco quelle dell'illuminismo, del genio di Galileo Galilei ... e quante guerre si sono fatte e si continuano a fare con Dio dalla propria parte? anzi praticamente con lo stesso Dio a fianco di tutti i contendenti? Lo stesso che salva la Regina e illumina il presidente degli Stati Uniti d'America, che benedice gli eserciti e ispira la guerra santa... ma non diede a Mosè insieme ad altri nove un Comandamento molto chiaro: NON UCCIDERE? http://it.wikipedia.org/wiki/Dieci_comandamenti Comandamento che, mi sembra, nei secoli sia stato opportunamente interpretato dal Mavalà Ghedini di turno...

P.S. rileggendo il Comandamento in questione mi ha colpito molto: non uccidere. Non aggiunge aggettivi, sostantivi locuzioni varie, è lapidario: non uccidere. Non prevede eccezioni: donne, animali, cattivi, buoni, omosessuali, antipatici, nemici... non uccidere. Forse se una religione che si rifà ai Comandamenti iniziasse a rispettarlo il Mondo sarebbe diverso...

Pensierino del giorno 31 ottobre 2009

Io so che tu sai che io so...

 questo sembra essere il cemento che unisce i politici della così detta "seconda repubblica" Non sono certo un bigotto moralista, ma queste cose mi fanno terribilmente schifo, cominciando da Burlando che mostra il tesserino per finire col nuovo principe che riceve le minorenni accompagnate alla sua casa dai genitori, passando per tutte le sfumature intermedie. Dal basso all'alto, dall'alto al basso è un costume intollerabile, ma difficile da estirpare, perchè i  primi ad essere tenuti lontano dalla politica sono quelli che provengono dalla vecchia scuola dell'onestà innanzitutto.

Pensierino del giorno 5 ottobre 2009

Al Senato è passato lo Scudo Fiscale per 20 voti, erano assenti: ventidue senatori del PD, sei dell'Udc e uno dell'Idv... il pensierino? Non posso scriverlo... ma lo penso tanto...

Pensierino del giorno 19 settembre 2009

Non trasformiamo un nobile sentimento in retorica.

Senza nulla togliere al cordoglio e al rispetto verso chi è morto prematuramente e al pensiero di vicinanza per chi resta orfano, vedova e loro parenti e amici, non capisco perché, per accadimenti contemporanei, si continua a proporre un atteggiamento che trasforma in retorica il giusto onore che, in passato, si riservava ai soldati di leva, che donavano la Vita per la Patria.

L'obbligo per tutti i cittadini maschi di svolgere il servizio militare, non esiste più da tempo, tutti i "soldati" sono professionisti e quindi assunti a seguito di domanda, pagati, tutelati ecc. quindi dovrebbero essere considerati lavoratori dipendenti e chi muore per "cause di servizio" considerato "caduto sul lavoro". Non ci sto a stillare una classifica se è più importante il muratore che mi ha costruito la casa, il tecnico che mi fornisce l'energia per viverci o il poliziotto che mi garantisce la sicurezza.

Se differenza ci fosse sarebbe che cambiano gli strumenti di lavoro: la cazzuola non uccide nessuno, il mitra, anche se usato a fin di bene per nobili cause... ma davanti ad una morte le differenze vengono stemperate dal rispetto per il dolore, la rabbia che suscitano certi "personaggi" che sfruttano questi eventi trasformando sentimenti nobili in retorica autoreferente NO!

 

Pensierino "imprestato" del giorno 19 settembre 2009

Mentre mi preparavo a scrivere il pensierino, ho trovato questa lettera su "La Stampa". La condivido.

Morti di serie A e di serie B
Partendo dal presupposto che chi muore è da onorare e da rispettare, mi chiedo perché chi perde la vita durante il suo lavoro di soldato sia trattato diversamente da chi muore sul lavoro da operaio. Nelle officine perdono la vita tanti padri di famiglia ma non ho mai sentito un ministro farci un discorso in parlamento. La morte dei nostri militari a Kabul mi ha rattristato, ma stavano facendo il loro lavoro, retribuito e sicuramente più tutelato di quello di migliaia di poveracci che raccolgono i pomodori sotto caporalato o di manovali che pur di sfamare i propri figli si arrampicano su quattro tubi rischiando la vita tutti i giorni. Cari politici, non potete insegnarci che ci sono morti di serie A e di serie B, soprattutto sul lavoro, qualsiasi esso sia.

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/hrubrica.asp?ID_blog=278

Pensierino del giorno 7 agosto 2009 aggiornato al 5 settembre

Come è possibile che in una nazione bigotta e conservatrice, come l'Italia, si "perdoni" ogni cosa al Presidente del Consiglio? Viene da pensare che i suoi comportamenti non siano molto diversi da quelli della maggioranza degli italiani o, almeno, di quello che farebbero se avessero il suo stesso status, per questo "la vedo molto dura" riuscire a far emergere un diverso modello di morale e, quindi, di società, come vedo dura che il Presidente del Consiglio risponda alle dieci domande di Repubblica, forse è ancora impegnato a formulare le risposte a quelle de La Padania del 1998 http://www.alain.it/2009/04/15/berlusconi-sei-un-mafioso-rispondi-la-padania-1998/.

Pensierino del giorno 7 agosto 2009

Come è possibile che in una nazione bigotta e conservatrice, come l'Italia, si "perdoni" ogni cosa al Presidente del Consiglio? Di sicuro per molti la morale "pubblica" e quella "privata" sono in netto contrasto.

Viene da pensare che i comportamenti del Presidente del Consiglio non siano molto diversi da quelli della maggioranza degli italiani o, almeno, di quello che farebbero se avessero il suo stesso status, per questo "la vedo molto dura" riuscire a far emergere un diverso modello di morale e, quindi, di società.

Pensierino del giorno 21 luglio 2009

Nel meridione d'Italia lo stato è la mafia (camorra, drangheta...).

Quando c'è la ricorrenza di qualche strage mafiosa, l'ipocrisia istituzionale raggiunge livelli scandalosi: ma davvero ci dobbiamo bere che ignoranti semianalfabeti con i santini sul comodino e la caciotta sul tavolo, gestiscano interessi enormi? Che per uccidere Falcone, Borsellino, Della Chiesa ecc. non fosse stata necessaria una organizzazione impossibile per un privato, anche se potentissimo?

1 maggio 1947, Portella della Ginestra, questa è la chiave per leggere la storia del meridione d'Italia nel dopoguerra, 18 gennaio del 1990 incendio ai magazzini della Standa in via Etnea a Catania e questa nell'era Berlusconi

Pensierino del giorno 7 luglio 2009

Chi fischia Berlusconi?

Silvio Berlusconi commentate le sempre più numerose manifestazioni di dissenso verso di lui come ispirate dalla sinistra e, in particolare, dei comunisti. Per sua fortuna la Sinistra con comunisti come Berlinguer e socialisti come Pertini non c’è  più. I “dirigenti” di adesso, dovrebbe tenerseli stretti... Violante.mp4

Pensierino del giorno 6 luglio 2009

Eseguite 21 ordinanze di custodia dopo i fatti del 19 maggio a Torino. Il Gip: "Pericolo di reiterazione del reato all'Aquila"

Chissà perché mi ricorda tanto quando fermavano gli antifascisti prima delle visite del duce...

Pensierino del giorno 6 luglio 2009

Eseguite 21 ordinanze di custodia dopo i fatti del 19 maggio a Torino. Il Gip: "Pericolo di reiterazione del reato all'Aquila"

Chissà perché mi ricorda tanto quando fermavano gli antifascisti prima delle visite del duce...

Pensierino del giorno 9 giugno 2009

Uno dei tanti errori del Comunismo del secolo scorso è stato il "culto della personalità". Ricordare figure come Gramsci e Berlinguer non ha lo scopo di mitizzarli, ma di riflettere sull'opera e sulle prospettive che ci hanno indicato.

Purtroppo molti dirigenti dei partiti che si ritengono di sinistra non hanno capito nulla degli insegnamenti che ci hanno lasciato e continuano a perseverare negli errori che fino ad oggi ci sono fatali.

 11 giugno del 1984 moriva Enrico Berlinguer , sono passati 25 anni.

Pensierino del giorno 28 maggio 2009

E' in corso una campagna elettorale, molto brutta per i temi che la caratterizzano e per il senso di non democrazia che si coglie: la voglia di vincere a qualsiasi costo è comprensibile, ma l'oscuramento dei Partiti considerati minori è intollerabile.

La Democrazia vorrebbe che siano gli elettori a scegliere i propri rappresentanti, quindi le proposte di ogni Partito dovrebbe essere poste sullo stesso livello: la realtà è che non si conoscono neanche i simboli!

Pensierino del giorno 16 maggio 2009

Il Papa è tornato dalla visita in Medio Oriente dove ci sono conflittualità enormi, al centro c'è la città di Gerusalemme che è Santa per le tre principali religioni monoteistiche, per risolvere i problemi che ciò comporta, perché non si pone sotto una giurisdizione sovrannazionale, ad esempio dell'ONU? o la si trasformi in uno stato autonomo (tipo città del Vaticano) con un'amministrazione paritetica?

Il bene che deriva dalla Pace dovrebbe essere superiore a qualsiasi vantaggio ottenuto nel terrore.

Pensierino del giorno 9 maggio 2009

Terroristi siete voi!

In questi giorni si è dibattuto sull'invito del Presidente della Repubblica, alla cerimonia per ricordare le vittime del terrorismo, della vedova dell'Anarchico Pinelli.

La meraviglia sorge nel constatare che non sia ovvio che chi cade da una finestra di una Questura sia vittima del terrorismo, a prescindere dalle cause che l'anno portato in quegli uffici e dalle modalità di lancio. A maggior ragione se vi era trattenuto al di fuori della legge. A maggior ragione se si voleva fosse il carpo espiatorio per un atto odioso.

Sul caso specifico, credo che il Commissario Calabresi fosse un funzionario onesto e che sia stato ucciso per impedire che rivelasse la verità sui fatti. In questi casi c'è sempre un "estremista" , sicuramente rosso, comunista e un pò brigatista pronto per essere sbattuto in prima pagina.

Pensierino del giorno 25 aprile 2009

Non si può mettere sullo stesso piano chi somministrava l'olio di ricino e chi era costretto a berlo, chi tradiva, torturava, deportava, uccideva e chi lottava per la libertà e la democrazia per tutti e di cui ancora oggi godiamo tutti, anche chi, approfittandone, guarda con nostalgia al passato, o peggio, culla propositi autoritari.

(tutto ciò non impedisce di rivolgere un pensieri di pietas verso tutti i morti anche a chi, in buona fede ritenendosi nel giusto, lottava per una causa sbagliata) 

Pensierino del giorno 15/2/2009

Il mondo cambia e la scuola?

Destano scandalo i dati sul livello di preparazione, specie nelle materie scientifiche, dei nostri studenti.

I casi sono due: o i ragazzi oggi nascono con una mutazione genetica che li inibisce nell’apprendimento, oppure il metodo di insegnamento non è idoneo per i tempi in cui viviamo.

Anziché di una scuola selettiva, c’è la necessità di una rivoluzione nella pedagogia: non sarà che abbiamo dei ragazzi troppo intelligenti per  “sopportare” metodi di insegnamento obsoleti?

Pensierino del giorno 21/1/2009

Obama è il Presidente: W Obama!

I simboli hanno la loro importanza e Obama è un simbolo forte, tutti “proiettano” in lui le loro speranze.

In Italia assistiamo all’ignobile, classica, squallida usanza di autofregiarsi delle simpatie del potente di turno, a prescindere dalla propria ideologia, storia o atti compiuti.

Io temo che sarà “solo” il 44th presidente degli Stati Uniti d’America, ma se riuscirà a realizzare una politica di pace e di sostegno ai più deboli, potrà diventare un grande Presidente.

2008  torna su

Pensierino del giorno 30/12/2008

Israele: "Cancelliamo Hamas"

titola questa mattina La Stampa. Chissà se dopo la notte tra il 9 e il 10 novembre del 1938 (conosciuta come la notte dei cristalli) qualche quotidiano dell'epoca titolò Germania: "cancelliamo gli ebrei"?

Possibile che la storia non abbia ancora insegnato che la violenza ha sempre solo generato odio tra i popoli disperazione nelle persone e lauti guadagni per pochi?

Una cosa è chiara: in Palestina non c'è una guerra religiosa: ebrei e mussulmani hanno lo stesso Dio che non può a un popolo promettere "la terra" e l'altro incitarlo alla "lotta agli infedeli" di se stesso.

...a Roma silenzio...

Pensierino del giorno 15/11/2008:

Sciopero: selvaggio, illegale, ma non è selvaggio o illegale che i contratti vengano firmati regolarmente alcuni anni dopo la scadenza? o che gli accordi siano sottoscritti senza la consultazione dei lavoratori o peggio, quando avviene, sotto il ricatto del "...meglio di niente..." "...c'è chi sta peggio...": non sono certo i lavoratori "che stanno meglio" a non voler lottare al fianco e per quelli "che stanno peggio"!

Pensierino del giorno 5/11/2008

A volte tornano, a volte non se ne sono mai andati.

Suscita scalpore l'affidamento di un programma televisivo a Licio Gelli.

Quando pensai questo sito, ritenni importante inserirvi alcuni documenti "storici" tra cui il PIANO DI RINASCITA DEMOCRATICA perchè è impressionante che tutto quello che vi è ipotizzato, si sia realizzato.

Il documento è databile attorno al 1976, reso pubblico nel maggio 1981 e solo oggi si accorgono che tutto era già scritto? e che Cossiga fosse Cossiga dovevano scoprirlo leggendo un articolo su un giornale? e che Andreotti...

Pensierino del giorno 22/10/2008:

...evviva il Comunismo e la libertà! da "Bandiera Rossa"

Per Berlusconi la falce e martello è simbolo di terrore e morte. Ha ragione (intendendo morte nel senso di fine), infatti la Falce e  Martello rappresenta l'affrancamento delle classi oppresse dallo sfruttamento, il lavoro contrapposto al parassitismo di chi, senza alcun scrupolo di creare sofferenza e morte (intendendo morte nel senso di morte), utilizza le persone e la natura per arricchirsi.

Pensierino del giorno 20/9/2008:

Il 63% delle persone che si lamentano di non arrivare a fine mese bisognerebbe “mandarle a cagare”! 

la Cai voleva fare l’affare del secolo, fare cassa sulle spalle dei lavoratori e su quelle dei contribuenti italiani, che si sarebbero accollati tutti debiti dell’azienda. Pare che per il 63% dei cittadini il fallimento della trattativa per il salvataggio dell’Alitalia è colpa di Cgil e piloti, pertanto il 63% dei cittadini sarebbero ben contenti per l’ennesima regalia a coloro che non hanno mai investito un cent proprio e si sono arricchiti dalle privatizzazioni “made in italy”: debiti sulle palle di tutti, utili ai soliti pochi noti.

Pensierino del giorno 27/8/2008:

DEMOCRAZIA E NON DEMOCRAZIA.

La pulizia etnica, la pena di morte, le torture, la detenzione ingiusta e altre pratiche odiose sono crimini contro l’umanità sempre, non a secondo chi li pratica.

Nessuna democrazia è veramente tale se non aborra la “violenza di stato”, non c’é nessuna giustificazione per queste pratiche. Uno stato è Democratico solo se sa affrontare i problemi, le violenze, i soprusi senza farne uso, ma praticando la superiorità delle leggi e la forza della ragione.

Pensierino del giorno 22/8/2008:

LA VITA NON E’ UNA GARA

Sarà il clima olimpico o più probabilmente sarà che torna in auge la mentalità che portò al fascismo (lo rileva anche Famiglia Cristiana, solo il PD è sopito o distratto), ma ormai la vita, che era tutta un quiz secondo Renzo Arbore, è diventata tutta una gara, con premi, punizioni e giudici, ma proprio guardando le Olimpiadi dove, essendoci i migliori atleti per specialità, dovrebbero esserci i migliori giudici si scopre che le valutazioni sono molto soggettive, figuriamoci quando sono anche influenzabile o condizionate da altri fattori e, soprattutto, quando chi giudica è parte in causa nella partita.

Pensierino del giorno 13/7/2008:

E’ colpa della pistola?

Le intercettazioni telefoniche sono odiose, ma scoprire come si comportano coloro che dovrebbe essere i “Primi d’Italia” anche per moralità, è sconfortante: “…la carne è debole” “…l’occasione fa l’uomo ladro” sono i luoghi comuni che vengono in mente in queste circostanze.

Quello che non capisco è che questi personaggi, oltre che non destare imbarazzo negli ambienti “importanti” (vedi Vaticano, sempre pronto a fustigare i costumi, ecc.) non suscitano ostilità nella “popolazione”, viene da pensare che chi li vota si comporterebbe nello stesso modo se fosse nel loro ruolo.

Il mio è banale moralismo? Le leggi fatte su misura, reati odiosi come corrompere i Giudici, evadere il fisco o giustificare chi lo fa, non provare imbarazzo nell'aver avuto rapporti con esponenti della criminalità organizzata, non sono argomenti moralistici, ma colpiscono negli interessi e nella vita delle persone. Se neanche questo stimola ripulsa, ma elettorale simpatia, come ci salveremo dal pessimismo?

Pensierino del giorno 22/5/2008:

Rifondazione Cinquemozioni.

La missione originaria di Rifondazione Comunista doveva e dovrebbe essere la costruzione di un Partito Comunista, certo non basta una falce e martello e un drappo rosso, ma ancor peggio è proporre di rifondare il comunismo per farlo diventare una semplice tendenza culturale, che è perversione pura e, anche se chi lo sostiene potrebbe essere maggioranza all’interno del Partito, scelta perdente (o servono altre dimostrazioni?).

Il concetto di sinistra è generico e non nasce da un metodo di analisi scientifica, per questo non regge l’impatto con la realtà dei nuovi bisogni e nuovi disagi. Se la proposta politica non è convincente e coinvolgente, le persone che non si sentono più parte di una classe, ma gente, vedono più conveniente il voto utile o il voto contro o il non voto.

Proporre la costituente per il Partito Comunista italiano, racchiude l’insidia di creare una formazione conservatrice, di “nostalgici”, ma è l’unica possibilità per ridare rappresentanza concreta a intere classi sociali che abbiamo spinto (tra settarismi, personalismi, utopie e infantilismi…) alla rassegnazione individualistica.

Pensierino del giorno 15/4/2008:

Masochismo, malattia cronica del comunismo.

Per la prima volta, dalla nascita della Repubblica Italiana, non c’è una rappresentanza Comunista in Parlamento.

I Comunisti sono stati determinanti nella Lotta di liberazione, nella stesura della Carta costituzione, nel consolidare la democrazia e nelle conquiste sociali che hanno caratterizzato molti anni del 1900.

Non aver difeso tutto ciò, partecipare a maggioranze che hanno tradito le attese, rinunciare ai simboli storici sono punte di quell'isberg che contiene la miopia di voler rappresentare le esigenze di un blocco sociale che non può essere rappresento nelle forme che congressi, riunioni, ore di dibattiti sterili e discernenti questioni insignificanti, distinguo, precisazioni, riescono a produrre.

Da tempo mi sono allontanato da queste liturgie perchè sono funzionali ad un apparato, racchiuso su se stesso e a difesa di qualche carica istituzionale, intesa come “premio alla carriera” o soddisfacimento di ambizione personale anziché strumento di impegno politico.

Pensierino del giorno 10/4/2008:

Al voto, al Voto!

Non concepisco che una persona possa non capire la necessità di votare, ritenga che siano tutti uguali, che nessuna formazione politica meriti l’attenzione ed il sostegno della propria scelta.

Non ci credo. Si può essere delusi da scelte precedentemente fatte, questo sì, ritenere che un partito non abbia saputo realizzare quanto ci si aspettava, ma astenersi, in tutte le forme possibili, è segno di viltà; se non si vota per adesione ad un programma, si può votare per adesione morale, per rispetto delle idee, per auspicio, per rabbia, per dispetto, ma non si può non votare, sarebbe una resa incondizionata, una sconfitta senza appello, un fallimento.

Pensierino del giorno 27/3/2008:

La questione Alitalia è l’esempio della politica clientelare: hanno deciso che in Italia ci debbano essere due aeroporti base per viaggi intercontinentali (li chiamano hub, di questo si tratta) uno a Milano l’altro a Roma,  scelta che non poteva regge economicamente e sotto qualsiasi altro profilo, ma che ha garantito consenso, appalti con soldi pubblici (nostri), assunzioni clientelari ecc. e ricadute ambientali.

Ora che questa scelta si è dimostrata fallimentare, torna ancora utile: diventa il centro di una campagna elettorale dalle mirabolanti promesse…

Le scelte illogiche e le promesse elettorali fantasiose non costano nulla a chi li genera, anzi premiano in Italia, dove chi ruba alla collettività (evadendo le tasse, usando i soldi pubblici impropriamente, corrompendo funzionari e giudici ecc.) è considerato un furbo e, quindi, un pregiudicato che si è salvato dalla galera anche cambiando lui stesso le leggi a suo favore, che in qualsiasi altro Paese del mondo sarebbe a pagare per le nefandezze che ha commesso, si candida per la quinta volta a presidente del consiglio... e rischia di diventarlo!

Pensierino del giorno 13/3/2008:

Domanda ingenua

Sono un imprenditore (non io), guadagno circa 10.000 euro al mese (non io): perché dovrei guadagnarne 8.000 o 7.000 per darne 2.000 o 3.000 in più ai miei dipendenti, quando potrei guadagnarne 12.000 o 13.000 assumendo precari o extracomunitari?

(forse ha ancora senso parlare di lotta di classe)

Una riflessione sul G8 di Genova

Leggendo le cronache dei processi per le violenze durante il G8 compaiono spesso formule tipo: "… per il generale della ……….. XXXXXXX Xxxxxx (all'epoca colonnello)…"

Di fatto tutti “gli uomini di stato” (in questo caso è d’obbligo il minuscolo) coinvolti hanno continuato la loro carriera, anzi, forse, l’hanno accelerata. Le imputazioni alle quali devono rispondere sono pesanti, per alcuni fatti non possono neanche essere giudicati perché è talmente inimmaginabile che avvengano che non esiste neppure il reato che li contempla.

Non mi sconvolge che le forze di polizia mettano in atto tutto quello che uno stato borghese prevede per difendere gli interessi borghesi, mi indigna che quando superano anche quel limite godano, comunque, dell’impunità, anzi vengono premiati: dal lato penale si svolgono processi che si sa già finiranno con la prescrizione, da quello disciplinare si ottengono promozioni.

Il problema di fondo è che il nostro non dovrebbe essere uno stato borghese, ma uno stato democratico, la Costituzione a forza di interpretarla è stata stravolta (vedi le missioni di guerra che diventano umanitarie). Per anni abbiamo creduto che bastassi il fatto stesso che ci fosse perché fossimo al riparo da degenerazioni, non è così, necessita pensare ad una nuova Resistenza per difendere quei valori che sono quotidianamente calpestati.

Pensierino del giorno 1/3/2008:

È iniziata la campagna elettorale: programmi con promesse irrealizzabili, partiti e personaggi sconosciuti che si pongono come fossero sempre stati presenti a lottare contro ogni tipo di ingiustizia…

Tra il mondo dei sogni (questa volta faranno quello che promettono) e quello della rassegnazione (sono tutti uguali: non voto) ci sarà spazio per una scelta consapevole?

Pensierino del giorno 28/1/2008:

…e siamo alla crisi di governo…

E' da quasi un mese che non aggiorno questa rubrica, non è che non penso più, ma in questo gennaio sono tanti i pensierini che mi sonovenuti… pochi pubblicabili… nessuno che rispecchiasse il mio stato d’animo…

Non sono qualunquista, pessimista, menefreghista… non vedo marcio ovunque, ma mi sconvolge chi ostenta le nefandezze commesse come un pregio o le considera una persecuzione… e mi indigna che gli elettori continuano a premiare questi atteggiamenti, ancorpiù che non siano identificabili in uno schieramento, ma che si insinuino senza ritegno ovunque vi sia la possibilità (attento Grillo!) ma quanti anni luce fa fu fatta questa intervista?

Pensierino del giorno 2/1/2008:

ECOPASS ovvero come usare le tematiche ecologiche per fare cassa e discriminare.

Da oggi per circolare a Milano con auto ritenute  “inquinanti” bisogna pagare una tassa: bella discriminazione tra chi può permettersi tutto grazie ai soldi (fatti come?) e chi non può permettersi un’auto nuova grazie ai soldi (che non ha), ma perchè le hanno vendute? molte sono auto costruite pochi anni fa, non sapevano che avrebbero inquinato? e quelle che sono commercializzate oggi emettono aria pura? a quando una nuova normativa "a orologeria" per far vendere nuovi modelli?

Il messaggio è chiaro: basta pagare puoi fare tutto quello che vuoi! La libertà “made Berlusconi” ha soppiantato la Libertà senza aggettivi, non ardisco auspicare quella citata in Bandiera Rossa “...evviva il Comunismo e la Libertà”, mi accontenterei di quella citata da Cesare Beccaria.

2007   torna su

Pensierino del giorno 19/12/2007:

Buon Natale…a chi?

…e siamo agli auguri di Buon Natale a tutti, di solito si dice o si scrive con banale noncuranza, invece no, quest’anno il Buon Natale lo voglio augurare di cuore, allora l’augurio è indirizzato solo a chi se lo merita, a chi ne ha bisogno, a che si ostina a rispettare le regole, ai furbetti di ogni risma auguro che gli si fulminino le luci dell’albero alle 23,30 del 24, che gli si bruci il sugo e l’arrosto nel forno, che si forino due gomme contemporaneamente (sullo stesso asse per non sbandare) mentre si recano al pranzo di Natale, che il regalo più atteso sia fallato … tanto, certamente, troveranno il modo di non rovinarsi la festa.

Pensierino del giorno 10/12/2007:

Non sono un seguace di Beppe Grillo

Non sono un seguace di Beppe Grillo, ma i concetti espressi in questo post, per brevità e sostanza, sono perfetti.

http://www.beppegrillo.it/2007/12/lavorare_uccide.html?s=n2007-12-08 

Ieri (7/12/07) alla Scala è stato osservato un minuto di silenzio per i morti bruciati vivi dell'acciaieria di Torino. Poi si è dato il via a Wagner. Il presidente Napolitano era reduce dalla celebrazione dei cento anni della Mondadori. La casa editrice dello scrittore D'Alema assegnata allo psiconano grazie alla corruzione di giudici da parte di Previti.
Le massime autorità erano presenti con modelle coscialunga e tette a balconcino.Pertini sarebbe corso all'ospedale di Torino nel reparto grandi ustionati. Avrebbe trascorso la notte con le famiglie. Ma 1500 morti all'anno valgono bene una prima alla Scala.
Il Governo dovrebbe indire un Consiglio dei Ministri straordinario per misure urgenti sulla sicurezza sul lavoro, ma il Governo non ha neppure il coraggio di ricevere il Dalai Lama. Quando si muore per gli estintori vuoti e per turni di 16 ore il proprietario va messo in galera senza passare dal via e si chiude temporaneamente la fabbrica. Un Governo di centro sinistra, con due sindacalisti alla presidenza di Camera e Senato e un sindacalista ministro del Lavoro fa rimpiangere Berlusconi.
Si scannano per giorni per un soldato caduto in Afghanistan, che non dovrebbe essere lì, e ignorano una mattanza che dura da anni. Perchè? Io non so darmi una risposta. La legge Maroni ha aumentato l'insicurezza, chi è precario e lavora per pochi mesi non ha tempo per imparare e il padrone non ha interesse a investire in formazione. La massa di immigrati irregolari, che sono spesso le prime vittime e che non è opportuno mettere in regola. La mattina chi è disoccupato non mangia, ma chi è occupato lascia la famiglia per rischiare la vita. La probabilità di ricevere una ispezione è la stessa di vincere al Superenalotto, una ogni trent'anni. Siamo primi assoluti in Europa per incidenti mortali. L'organizzazione Transparency International nel suo ultimo rapporto colloca l'Italia seconda in Europa per la corruzione dei partiti politici, ci salva la Bulgaria. Primi per assassinati sul lavoro e secondi per partiti corrotti, ci sarà un legame?

Pensierino del giorno 25/11/2007:

Sono Pessimista

Il sistema elettorale attuale è fallimentare, ma le proposte di modifica  mi preoccupano molto. In democrazia chi ottiene più voti governa, la tendenza che si sta manifestando è quella che chi vince comanda: questa è dittatura (che sia di destra o di sinistra). 

La politica è l’arte della mediazione, il programma di governo dovrebbe nascere dal confronto tra posizioni diverse ed in esso trovare la sintesi, su esso e sull’alleanze che lo sostiene, chiedere il consenso elettorale. Ogni Partito dovrebbe essere rappresentato proporzionalmente ai voti raccolti, all’interno dell’accordo siglato prima del voto.

Il fallimento dell’attuale sistema nasce dal fatto che i programmi elettorali sono disattesi, gli accordi si fanno sulla distribuzione e sulla spartizione dei posti di potere.

Sono pessimista perché tutte le proposte in discussione non mettono al centro del sistema elettorale il programma e gli strumenti per garantirne l’applicazione. 

Pensierino del giorno 07/11/2007:

Finalmente la bella notizia.

Finalmente la bella notizia: di fronte ad una emergenza grave si invoca l’unità nazionale! Direte voi per perseguire chi ci ha lasciato un debito pubblico insostenibile? Per combattere le mafie? Per imporre la questione morale? Per tagliare enti inutili? Per moralizzare la vita pubblica? No, per perseguire poveracci, diseredati, in nome di una legalità che vale solo per i disperati, proprio quelli a cui abbiamo aperto le porte perchè fornissero forza lavoro a basissimo costo, attirandoli con il miraggio del Paese "del bengodi”, e dei “culi e tette per tutti”. 

22/10/2007:

20 ottobre 2007 ROMA: io c’ero.

Nelle precedenti manifestazioni nazionali a cui ho partecipato, lo spirito che si percepiva a volte era festoso, altre di rabbia rivendicativa, quest’anno ho sentito tanta rassegnazione. Molta gente, moltissima, molte bandiere, moltissime, la necessità di marcare la propria presenza nella consapevolezza di chiedere una cosa importante: il rispetto del programma di governo, non un’astratta rivendicazione ideologica, non il ribaltamento dello stato delle cose, solo una cosa ovvia, l’applicazione di un accordo, un patto tra soggetti diversi, siglato dal voto democratico della maggioranza degli italiani.

Resta un interrogativo, pesante come un macigno: se non si ottiene un miglioramento delle proprie condizioni di vita con il Governo che si è votato, quale altra soluzione concreta si può prospettare?

9/10/2007::

Dini, Di Pietro, Mastella, è questa la sinistra radicale.

Non capisco perché tutti i commentatori sostengono che la “sinistra radicale”, con le sue posizioni “rivoluzionarie” ovvero chiedendo il rispetto del programma elettorale, mette a rischio la tenuta del Governo.

Dini, Di Pietro e Mastellone, “voltatori di più gabbane” non passa giorno che si dicano pronti ad uscire dalla maggioranza, equilibristi in bilico tra due schieramenti che dovrebbero essere antitetici, coi loro ricatti cercano di risolvere il problema politico che l'Italia ha davanti (secondo Luca Cordero di Montezemolo): come e quando eliminare la sinistra dalla alleanza governativa: che bei democratici!

16/9/2007:

Bamby era un cervo non un capriolo.

Tutti gli anni, all’inizio di settembre, scopriamo che i boschi sono distrutti da mandrie di cinghiali e caprioli e che dobbiamo dire grazie ai cacciatori che fanno prelievi selettivi per limitare questa autentica catastrofe.

Figurarsi che, nonostante il loro meritorio impegno, non riescono neppure ad prelevare il numero permesso di capi, a questo punto viene da chiedersi se sono loro che non sanno sparare, o chi programma che non sa contare, oppure … oppure intorno alla caccia ci sono interessi economici tali che è impossibile vietarla (come attività anacronistica), ma allora perchè non riconoscerlo apertamente e finirla con questa ipocrita sceneggiata? a proposito: Bamby era un cervo non un capriolo.

1/9/2007

Esenzione in base al reddito

 C’è una grande ingiustizia che mi perseguita da quando sono nato: esenzione in base al reddito, una formulazione che parrebbe la più corretta possibile, ovvero chi ha un reddito più basso può usufruire di alcuni servizi al pari di chi ne ha uno più alto, ma non è così, perché per alcuni il reddito è verificabile al centesimo, per altri è stimato, al suo buon cuore, faidatè, meglio pochi che niente ecc.

Un principio di equità sociale è diventato il premio ai furbi: insopportabile!

19/8/2007:

Liberalizzazioni, concorrenza: ma sanno di cosa parlano?

Ebbene sì, siamo pigri. Quando partiamo per un viaggio, dovremmo percorrere la prima volta tutta l’autostrada per vedere quanto costa la benzina, così alla seconda ci potremo fermare al distributore meno caro!

Prima di accendere la luce, consultiamo il fornitore più conveniente?

Ma questi signori hanno mai provato a confrontare i prezzi, ad esempio della carta igienica? Ospito gratis per una settimana a scelta uno tra Bersani, Visco, Cazzola, Brunetta (con preferenza per Brunetta: è talmente sfacciato da essermi simpatico), se mi accompagna al supermercato, davanti allo scaffale di questo bene di prima necessità e mi aiuta a comprare il rotolo che costa meno e che dura di più! Magari faremo anche il raffronto tra le tariffe della telefonia o i costi dei conti bancari...

08/8/2007:

Il sottosuolo: dipende da chi scava.

A Savona, c'erano due fonderie: una alla foce del Letimbro, l'altra sotto il Priamar. Nel primo sito il Comune vuole realizzare la copertura della piscina, si decide di aggiungere una vasca, quindi bisogna scavare, ma c'era una fonderia e il sottosuolo è contaminato dalle sostanza tossiche: "Fermi tutti!" bisogna valutare, prelevare, studiare, analizzare... passano i mesi e gli anni e i costi .....

Nel secondo i privati vogliono costruire una strada e un palazzone con box interrati (fossimo settari diremmo: uno scempio edilizio). Miracolosamente, questa fonderia non ha lasciato tracce di sostanze tossiche e neanche l'arsenale e il Quartiere del porto, che sorgevano prima della fabbrica, anzi "piccole" tracce d'interesse storico ci sono... basta spostarle... fotografarle e ricoprirle... e via con le ruspe!

28/7/2007:

Se Roma, anzichè dai barbari, fosse stata conquistata dai savonesi, non ci sarebbe più il Colosseo.

A Savona, siamo abilissimo a distruggere quanto potrebbe essere riutilizzato per creare opportunità di sviluppo: alla foce del Letimbro c'era una vecchia centrale elettrica, da molti anni era in disuso. Poteva essere recuperato come sito di archeologia industriale, evidenziandone gli aspetti architettonici, impiantarvi un percorso di documentazione tecnologica, ovvero un museo attivo della tecnologia, in collaborazione con l'università. Invece le ruspe la stanno svuotando, resa solo in piedi la "crosta" della facciata, cosa ne nascerà? un centro commerciale? alloggi, non certo di edilizia popolare?

25/7/2007:

Per Rutelli e soci la matematica è un’opinione.

Se una minoranza (circa un terzo) non può condizionare una coalizione, la maggioranza non può imporsi, in quanto numericamente non è maggioranza di governo (ovvero non ha sufficiente rappresentanza elettorale).

Non è solo un problema algebrico, ma anche politico: se prima delle elezioni si è convenuto su un programma e gli argomenti contenuti in tale programma hanno avuto il gradimento della maggioranza dei votanti, è più sostenibile la posizione di chi li vuole attuare rispetto a chi li vuole “interpretare”.

torna su